CONDIVIDI

Seconda giornata del girone di ritorno per la Pallavolo Teatina che domani, sabato 13 dicembre, ospiterà al PalaTricalle (inizio alle ore 18.30) la Fisio Pro Campobasso. Ultimo match per le biancorosse del 2014 tra le mure amiche, contro un avversario in crisi di risultati che vorrà certamente vendere cara la pelle. Di contro la Pallavolo Teatina è reduce da quattro vittorie consecutive che hanno caricato l’ambiente a mille, come spiega la palleggiatrice biancorossa Erica Sambenedetto, uno dei volti storici della compagine teatina:

“Credo sia stata intrapresa la strada giusta. Le vittorie ci danno quella fiducia che partita dopo partita ci fa crescere sempre di più come squadra.  Credo comunque che il nostro vero potenziale di squadra non l’abbiamo ancora raggiunto e sono convinta che verrà fuori nelle prossime due partite, le più importanti”.

Sabato arriverà un Campobasso in crisi di risultati, come vi state preparando?

“L’approccio a queste partite è sempre molto difficile perchè si ha tutto da perdere, quindi la concentrazione negli allenamenti deve rimanere sempre molto alta, guai a pensare di aver già vinto”.

Venendo a te, sei ritornata in gruppo dopo un periodo iniziale difficile, condito anche da qualche incomprensione. Cosa è cambiato da ieri ad oggi?

“Semplicemente ho ritrovato le motivazioni giuste per stare in questo grande gruppo, cosa che invece avevo perso all’inizio della stagione. Ora sono carica più che mai e proverò a dare il massimo per le mie compagne , per l’allenatore e, soprattutto, per la Pallavolo Teatina. Qualche tempo fa ho letto un aforisma in palestra che recitava “il singolo è tanto importante per la squadra quanto la squadra per il singolo”. Bene, è da qui che voglio ripartire e spero di riuscire a dare il massimo per questa squadra che rappresenta la mia seconda pelle”.