CONDIVIDI

Merenda da Mc Donald’s a Montesilvano ieri pomeriggio per Gabriele Aldegani, Lorenzo Venuti, Luciano Abecasis, Andrea Gessa, Ransford Selasi, Gaston Brugman, Alessandro Bruno, Marco Sansovini e Cristian Pasquato insieme ai bambini della Casa Madre Ester di Pineto, un istituto che ospita minori con disagi familiari.  Un momento di gioia che si rinnova ormai da anni e che ieri ha visto i calciatori impegnati a comporre puzzle, condividere hamburger e patatine con 13 ragazzi tra i 3 ed i 21 anni accompagnati da Suor Pina, responsabile della Casa Madre Ester di Pineto e da alcuni operatori.

“Un’ esperienza eccezionale: i bambini mi hanno raccontato momenti delle loro vite e leggere i sorrisi su quei volti teneri è stato un arricchimento per me”, confida Brugman.

Ma c’è chi questa esperienza l’ha già vissuta: “Conservavo un bel ricordo di quell’incontro e ripeterlo mi ha dato forza e serenità come allora”, dice Sansovini cui fa eco Gessa: “Il contatto con i bimbi della Casa Madre Ester ci fa tornare con i piedi per terra rispetto alla vita che noi abbiamo la fortuna di vivere e ci fa prendere coscienza di problemi che spesso tutti noi commettiamo l’errore di sottovalutare”.

Tra i giocatori del Pescara si è scoperto un Aldegani avvezzo al volontariato: “Quando militavo nel Livorno prestavo servizio in una casa famiglia del posto- ha rivelato il portiere- giocavo con i bambini e li aiutavo a fare i compiti. Oggi ho rivissuto la stessa sensazione, pensare di donare e scoprire invece di ricevere”.