CONDIVIDI

C’è poca chiarezza sui lavori di dragaggio del porto canale di Pescara e troppa approssimazione nel comitato VIA, troppo controllato dal governatore D’Alfonso. Il gruppo regionale di Froza Italia, con un esposto, si rivolge alla Comunità Europea