CONDIVIDI

Il teatro e l’intrattenimento si mescolano con i borghi di un centro storico. Torna, anche quest’anno, il festival dello Spoltore Ensemble, giunto alla sua trentatreesima edizione. La kermesse, che vede come Direttore Artistico Fausto Costantini, è ricca di novità.

A partire dal logo, una nuova veste grafica per incoronare Spoltore Ensemble il Re dei festival, a ribadire un successo cresciuto anno per anno che ha garantito l’entrata di diritto nel firmamento delle maggiori manifestazioni nazionali.

Ci saranno poi momenti di intrattenimento per bambini, un’ intera piazza, quella sul Belvedere, che vedrà protagonisti i più piccoli. Dal 16 al 21 agosto, a partire dalle 18.00, infatti,  si alterneranno momenti didattici e giochi collettivi nonché seminari di giocoleria; il programma, che vedrà uno spettacolo ogni sera alle 21.00, sarà gestito da I Colombaioni e il Teatro di Didy e Carlotta.

Novità assoluta , una sperimentazione unica in Italia, sarà lo spettacolo a puntate Luna con Barbara Bovoli, che si terrà il 15, 16 e 17 agosto. Una rappresentazione raccontata in tre serate per le strade del centro storico.

Altra importante novità di questa edizione, è il coinvolgimento di Santa Teresa e Villa Raspa, che ospiteranno due spettacoli rispettivamente il 13 e il 14 agosto.

Il cartellone, di alta qualità, mira a soddisfare un vasto pubblico. Sono previste 3 anteprime nei giorni di 13, 14 e 15 agosto. Protagonisti gli speaker spalla di Fiorello su Radio due, gli Effervescenti Naturali, con il loro “musicabaret” Ma veramente siete fratelli,  la prima serata; la Scuola di Popular Music e Jazz del Conservatorio Luisa D’Annunzio di Pescara la seconda; e il musical di Michele Paulicelli Forza venite gente, sulla vita di San Francesco, nella serata di Ferragosto.

Dal 16 al 20 il festival si tinge di rosa: 5 serate che vedono protagoniste 5 donne. Si parte con Francesca Reggiani che porta in scena Il futuro di una volta, segue Anna Mazzamauro con Nuda e cruda. Il 18 sul palco salirà Barbara Bovoli con Giuseppe Pambieri per la commedia greca Antigone, sarà la volta poi di Giuliana De Sio con Irriverenze e chiuderà il cerchio Rossella Seno in Cara Milly dove racconta l’avventura umana ed artistica di Carla Mignone.

Due straordinari artisti caleranno il sipario sul festival, lo spettacolo di chiusura è infatti affidato al concerto evento di due uomini che hanno scritto e musicato alcuni tra i versi più belli al mondo: Mogol e Andrea Mingardi.

Gli spettacoli avranno un costo che va dai 13 ai 15 euro e si svolgeranno a Largo san Giovanni. I momenti di intrattenimento dei bambini saranno a ingresso libero e saranno gratuiti anche tutti gli spettacoli in Piazza D’Albenzio: Lo show di Martufello, lo spettacolo di Nino Taranto, il cabaret e le imitazioni di Gabriele Marconi per citarne alcuni.

Il sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito e gli enti partner dello Spoltore Ensemble hanno voluto investire sulla cultura garantendo l’alta qualità degli eventi ad un prezzo definito popolare.

CONDIVIDI