CONDIVIDI

Si prospetta un autunno di cantieri a Francavilla. Tante le opere che verranno realizzate e/o completate a partire dal Porticciolo, annosa vicenda che (forse) vedrà il suo “the end” tra non molto (a metà settembre verrà ufficializzata la gara d’appalto). Sono in via di completamento i lavori per rendere agibile, post ristrutturazione, la torre di Palazzo Sirena e la nuova caserma dei carabinieri; verrà inaugurato il nuovo nido comunale,  a breve partirà la riqualificazione di piazza Sant’Alfonso che cambierà volto, si procederà con i lavori per la pista ciclabile e si interverrà per migliorare la sicurezza dei sottopassi cittadini.

E se i detrattori definiscono l’agenda Luciani “come un cantiere elettorale in stile vecchia DC” in vista delle elezioni della primavere 2016, dalla Maggioranza replicano che sono tutti interventi da tempo programmati.

Sono intanto già iniziati i lavori di riqualificazione della pubblica illuminazione della città, come fa sapere il sindaco Luciani. Nello specifico, gli interventi consistono nella sostituzione di 2790 apparecchi illuminanti; nella sostituzione di 689 pali di sostegno; nella sostituzione di 58 quadri elettrici. Previsto anche l’adeguamento linee elettriche per 8700 mt.; l’installazione di 3908 lampade sap a basso consumo; l’installazione di 39008 alimentatori “dibawat” a risparmio energetico; l’installazione di 10 quadri con telecontrollo; l’installazione della rete a 169 MHz. L’intervento previsto comporterà un risparmio energetico minimo  assicurato pari al 48% equivalente ad un minor consumo elettrico di  circa 1.394.828 MWh/anno ed un conseguente risparmio in termini di inquinamento di circa 253 TEP/anno.

CONDIVIDI