CONDIVIDI
Arresto dei Carabinieri

Un 24enne albanese, incensurato, e’ stato arrestato nella tarda serata di ieri dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Pescara per furto in abitazione. L’intervento e’ scattato grazie alla segnalazione da parte di un cittadino che ha notato strani movimenti nei presso di una palazzina di via Regina Margherita, a Pescara. I militari dell’Arma, precipitatisi sul posto, hanno sorpreso due malviventi sul fatto mentre, con le torce, cercavano di arraffare quanto possibile dall’appartamento. I ladri, pur di non farsi arrestare non hanno esitato a correre sul balcone e a gettarsi dal secondo piano dell’immobile, ad oltre 4 metri d’altezza. I due poi sono fuggiti. I carabinieri, con il supporto di altre pattuglie intanto sopraggiunte, hanno battuto l’area palmo a palmo riuscendo a bloccare, a pochi isolati di distanza, il 24enne. Il complice invece e’ riuscito a dileguarsi. Un carabiniere e’ rimasto lievemente ferito ad una gamba. La prognosi e’ di sette giorni. L’arrestato, dopo aver passato la notte in camera di sicurezza, questa mattina e’ stato condotto dinanzi al giudice del Tribunale di Pescara, per la direttissima. Sono in corso ulteriori accertamenti al fine di individuare il fuggitivo ed accertare se i due siano responsabili di altri furti in appartamento commessi a Pescara o in altre zone della provincia. “L’arresto della notte – commenta il capitano Claudio Scarponi – conferma, semmai ve ne fosse bisogno, l’assoluta necessita’, per le forze di polizia, della collaborazione da parte dei numerosissimi onesti cittadini, al fine di continuare a garantire, in un contesto sempre piu’ complicato, elevati standard di sicurezza sociale”.