CONDIVIDI

Rifondazione Comunista sostiene e invita a votare per la lista UNITI A SINISTRA e per il candidato sindaco Stefano Di Renzo. Sia ragioni locali che nazionali non possono che indurre gli elettori di sinistra e ambientalisti a non consegnare ulteriormente il proprio voto al PD e ai suoi satelliti. Bene ha fatto il gruppo di compagne e compagni che da anni portano avanti questa originale esperienza unitaria a costruire una coalizione civica alternativa. D’altronde non si capisce per quale motivo avrebbero dovuto sostenere un’amministrazione che non ha fatto nulla di sinistra ma che in compenso ha tenuto atteggiamenti a dir poco arroganti verso l’associazionismo cittadino.

Il candidato sindaco Stefano Di Renzo abbiamo avuto modo di conoscerlo e apprezzarlo perché da consigliere comunale si è sovente relazionato con noi per comuni battaglie per la trasparenza amministrativa, a difesa del territorio e contro la cementificazione selvaggia, il verde, la qualità delle acque e la depurazione. Il fatto che abbia compreso che non è il PD l’ambito nel quale si possa lavorare per il rinnovamento lo rende simile ad altri, da Fassina a Civati, che oggi lavorano per una nuova prospettiva a sinistra. E’ una scelta che gli fa onore visto che è uscito da un partito che oggi controlla tutti i livelli istituzionali e il cui sistema di potere attira tante mosche da tutte le direzioni.

Uniti a Sinistra non è una lista inventata all’ultimo minuto ma rappresenta una lunga storia di impegno politico, sociale e culturale a Francavilla. La nostra sintonia è fortissima e si è espressa anche nel sostegno che questi compagni hanno dato alle ultime regionali a Un’altra Regione con Acerbo-Rifondazione  che prese a Francavilla il 3,52% mentre Sel che sosteneva D’Alfonso solo l’1,57%. Purtroppo quel dato non ha indotto a riflessione chi continua a fare la ruota di scorta del PD. Mentre nelle principali grandi città italiane la sinistra si presenta unita e in alternativa al PD, in Abruzzo permangono divisioni derivanti dal fatto che Sel-SI è sistematicamente alleata del PD renziano e dalfonsiano. E’ bene concentrare i voti di sinistra e ambientalisti su una lista come Uniti a sinistra che è una garanzia di impegno disinteressato dalla parte dei cittadini.