CONDIVIDI
“Dopo il pasticcio del governo di questa notte, quando è stato presentato in estremo ritardo l’emendamento per eliminare l’addizionale comunale sui diritti d’imbarco, e dopo la consequenziale conclusione della discussione in commissione sul decreto enti locali, provvedimento che infatti sarebbe dovuto approdare oggi pomeriggio in aula senza che l’emendamento fosse neanche discusso, si apre uno spiraglio per la sua approvazione grazie al Movimento 5 stelle” afferma il deputato Gianluca Vacca. “Il presidente della commissione bilancio, Boccia, ha infatti chiesto l’accordo dei gruppi di opposizione alla riapertura dei termini per la discussione in commissione degli emendamenti presentati in ritardo, e solo grazie all’assenso del Movimento 5 stelle questo potrà accadere. Oltretutto il gruppo M5S in Commissione trasporti aveva votato all’unanimità una condizione che chiedeva proprio l’inserimento di questo emendamento nel decreto enti locali e la sua approvazione. Questo a dimostrazione del fatto che l’unico interesse che persegue il M5S è quello dei cittadini, e che, come spesso accade, per l’ennesima volta ci troviamo a dover correggere gli errori di una maggioranza incompetente e inconcludente” aggiunge il deputato. “Oltretutto l’emendamento del governo prevede l’eliminazione della tassa solo fino a dicembre 2016. Per questo stiamo predisponendo dei subemendamenti, con le necessarie coperture finanziarie, per estendere l’eliminazione della tassa fino al 2019. Il PD crede forse che il problema sparisca tra qualche mese?” conclude il deputato.
“Restano valide tutte le critiche che abbiamo sempre posto alla gestione partitica dell’aeroporto: i problemi che sta vivendo lo scalo abruzzese sono infatti frutto esclusivamente di una pessima gestione che i partiti hanno portato avanti negli anni passati, e che con il Movimento 5 stelle al governo, nazionale e regionale, verrà spazzata via” conclude il consigliere regionale Domenico Pettinari.
CONDIVIDI