CONDIVIDI

La Federazione Nazionale Clowndottori (FNC) rende noto che continuano a giungere segnalazioni in merito a raccolte fondi effettuate da associazioni di dubbia veridicità per imprecisati progetti di “clownterapia” in numerose città italiane. A seguito delle ripetute segnalazioni di truffa subite dai cittadini che hanno donato soldi a sostegno di attività di clown terapia a falsi clown, con il presente comunicato stampa, la Federazione Nazionale Clowndottori  intende dissociarsi dall’agire di tali individui ed informare la popolazione tutta, in modo da porre fine a queste azioni immorali che gettano discredito sull’attività svolta regolarmente dai clown della nostra Federazione.

Con l’avvento del periodo natalizio sono numerose le segnalazioni pervenute in merito alla richiesta di realizzare raccolte fondi ad opera di associazioni non attive sul territorio di pertinenza, da destinare all’attivazione di progetti non ben definiti. Si tratta di individui vestiti da clown, con o senza parrucca, con o senza camice, che stazionano davanti a supermercati, negozi, fiere, chiedendo offerte in cambio di palloncini.  A fronte di domande relative al loro operato rispondono in modo vago, dicendo di effettuare interventi di clown terapia presso strutture di tutta Italia a cadenza annuale o semestrale. A questo proposito abbiamo realizzato un vademecum di informazioni utili  per poter identificare le associazioni sospette.

Il dilagare di questi sedicenti operatori per l’infanzia, rischia di sminuire e danneggiare l’onesto e professionale lavoro dei veri “clown dottori” che  operano nelle strutture sanitarie, tutelari e sociali, esclusivamente dopo aver affrontato rigorosi percorsi formativi e proseguendo nello studio e nella ricerca formativa specifica sempre più approfondita. I veri “clown dottori” affiancano e coadiuvano il personale sanitario, approcciandosi al malato con competenza, svolgendo le attività con continuità e strutturando progetti.

Chiediamo cortesemente a tutti i cittadini, per tutela comune, di aiutarci a smascherare le possibili truffe. A tal proposito si allaga un opuscolo con utili informazioni per il cittadino.

CONDIVIDI