CONDIVIDI

«Le scuole di Montesilvano riapriranno regolarmente lunedì 23 gennaio». Ad annunciarlo è il sindaco Francesco Maragno a conclusione dei sopralluoghi effettuati in tutti i plessi della città. «Nei giorni scorsi abbiamo eseguito verifiche, dopo le piogge torrenziali e le scosse sismiche che abbiamo sentito distintamente anche nella nostra città. I tecnici, sotto la supervisione del dirigente alla Protezione Civile hanno controllato tutte le scuole. I plessi lunedì potranno riaccogliere tutti i bambini e i ragazzi, che finalmente potranno ritornare alla normalità».

Riapertura regolare anche per gli asili nido comunali e la biblioteca di Palazzo Baldoni che nei giorni scorsi era stata chiusa al pubblico. Nessun problema nemmeno al Palasenna e al PalaRoma.

Sul fronte smottamenti resta interdetta alla circolazione strada Fosso dello Sportello. «Voglio lanciare un appello ai cittadini affinché rispettino le segnaletiche apposte – afferma l’assessore alle  manutenzioni Paolo Cilli -. Nonostante i divieti di accesso alla strada interessata da uno smottamento, collocati per garantire la sicurezza dei cittadini, alcune persone continuano a percorrerla. Ignorare la segnaletica apposta mette in pericolo se stessi e gli altri. Ne abbiamo avuto purtroppo dimostrazione pochi giorni fa, quando un automobilista, nonostante la chiusura del sottopassaggio di via De Gasperi, è passato ugualmente rimanendo intrappolato con la sua auto. Fortunatamente il tempestivo intervento della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco ha permesso che questa vicenda non si trasformasse in una tragedia. Dunque invitiamo tutti al massimo rispetto delle disposizioni che vengono date dalla struttura comunale».

Prosegue inoltre il monitoraggio del fiume Saline. «Il fiume – dichiara il sindaco Maragno – è ormai nella sua portata regolare. Permane tuttavia lo stato di allerta da parte del Centro funzionale d’Abruzzo, dunque l’attenzione resta altissima».

Il Comune di Montesilvano ha chiesto la dichiarazione dello stato di emergenza e di calamità  naturale. «Dopo le difficili e intense giornate che hanno visto tutta la struttura impegnata nella gestione di un’ondata di maltempo eccezionale –  dichiara il sindaco Francesco Maragno – abbiamo ritenuto necessario richiedere la dichiarazione di stato di emergenza. Il territorio infatti ha subito numerosi danni a causa delle copiose nevicate e delle piogge torrenziali che ci hanno colpito per diversi giorni. La nostra Amministrazione ha fronteggiato le varie emergenze che si sono verificate, con l’obiettivo di garantire la sicurezza e l’incolumità dei cittadini, anche con l’ausilio di diverse squadre della Protezione Civile giunte da tutta la regione e dei Vigili del Fuoco che, dotati di idrovore, hanno agito soprattutto sul fronte degli allagamenti».

Nella delibera, licenziata oggi dalla Giunta, si fa riferimento ai movimenti franosi che hanno colpito diversi punti della zona collinare, nonché agli allagamenti che hanno riguardato per lo più la parte a ridosso del lungomare. L’intensa perturbazione ha causato anche danni al patrimonio arboreo con la caduta di rami e di alberi, nonché disagi alla circolazione veicolare e pedonale a causa soprattutto della neve e del ghiaccio. Tali situazioni hanno dunque prodotto difficoltà nello svolgimento delle regolari attività anche private.

Proseguono i sopralluoghi negli edifici scolastici del territorio, dopo l’ondata di maltempo e le scosse di terremoto avvertite anche a Montesilvano. Dopo quelli effettuati ieri che hanno riguardato la I. Silone, la Fanny Di Blasio, i plessi di via Lazio e viale Abruzzo, la De Zelis, stamani i tecnici hanno perlustrato il plesso della Delfico di via San Francesco, le scuole Vitello d’Oro, Valle d’Aosta, il plesso di via Dante e infine Fonte d’Olmo. Nel pomeriggio i sopralluoghi sono proseguiti nei plessi di via Olona, Via Adda e via Reno.

«I nostri tecnici –  dichiara il sindaco –  stanno operando per eseguire tutte le verifiche sui plessi scolastici e le valutazioni necessarie per giungere così lunedì mattina alla loro regolare apertura. Alla luce di quanto rilevato sono in corso le valutazioni necessarie».

Proseguono anche i lavori per il ripristino della regolare viabilità. «Dopo le forti precipitazioni dei giorni scorsi –  dichiara il primo cittadino –  già dalla giornata di ieri diverse squadre hanno operato su tutto il territorio, per agevolare il ritorno alla normalità della circolazione. E’ importante che gli automobilisti prestino la massima attenzione, viaggiando a velocità moderata».

Conseguenze significative anche sulle spiagge, dove le mareggiate hanno portato diversi detriti. Le procedure per la rimozione di tutto il materiale trascinato sulla battigia sono state avviate e proseguiranno per diversi giorni.

«Continua ancora il monitoraggio –  aggiunge il primo cittadino –  del fiume Saline. Siamo in attesa che la sua portata possa ritornare al di sotto della soglia di attenzione e che giunga la comunicazione ufficiale del Centro funzionale d’Abruzzo».

 

CONDIVIDI