CONDIVIDI

Il capitano Antonio Di Mauro, da qualche settimana comandante della Compagnia carabinieri di Pescara, ha incontrato il sindaco Luciano Di Lorito. Ad accompagnarlo il luogotenente Silvio Tomassini, comandante della stazione di Spoltore. Una visita ufficiale per presentarsi e discutere insieme della realtà sociale ed economica dell’area metropolitana. Il militare, trent’anni e originario di Napoli, ha parlato con il primo cittadino del funzionamento della macchina amministrativa, e ha ricordato anche la sua esperienza con i Comuni degli ultimi tre anni, nei quali ha diretto la Compagnia carabinieri di Roccella Jonica in provincia di Reggio Calabria.

Il sindaco Luciano Di Lorito ha accolto con soddisfazione la visita: “Abbiamo dato volentieri, io assieme alla giunta, il benvenuto a un uomo giovane e capace, che senza dubbio porterà avanti nel migliore dei modi il lavoro avviato dai suoi colleghi in questi anni. L’amministrazione comunale non può prescindere dal rapporto con l’Arma dei Carabinieri per il controllo del territorio: abbiamo già da tempo iniziato una collaborazione, ad esempio con l’adozione di un sistema di videosorveglianza che monitora tutti gli ingressi ai centri abitati e nelle principali direzioni stradali.”

Il nuovo comandante dei carabinieri della Compagnia di Pescara ha frequentato la Scuola militare “Nunziatella”, l’Accademia Militare di Modena e la Scuola Ufficiali Carabinieri di Roma dove si è laureato in giurisprudenza. Destinato per un anno alla Scuola Marescialli e Brigadieri di Velletri, in qualità di Comandante di Plotone e di insegnante agli allievi Marescialli, nel settembre del 2012 è stato trasferito a Reggio Calabria dove è stato per due anni Comandante del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia del capoluogo reggino.

CONDIVIDI