CONDIVIDI

Sconfitta interna per il Francavilla che al Valle Anzuca cede 0-2 con la Recanatese, squadra che sosta nei quartieri bassi della classifica, ma che è in ripresa anche in virtù dei tanti innesti del mercato invernale di riparazione.

Primo tempo equilibrato che termina a reti inviolati, i marchigiani vedono però annullarsi in maniera dubbia una marcatura per fuorigioco. Nella ripresa gli ospiti passano subito in vantaggio con Guida, poi prendono coraggio e raddoppiano con Falomi, vecchia conoscenza del calcio abruzzese, nella stagione 2007/2008 ha infatti militato nel Pescara, e chiudono i conti in pieno recupero con Pera, autore anche dell’assist in occasione della seconda rete dei suoi. Gli adriatici interrompono la serie di 11 risultati utili consecutivi, mentre i leopardiani bissano la vittoria dello scorso turno con i Nerostellati.

Nel Francavilla assenti gli squalificati Fofana e Romeo difesa della porta Fargione preferito al titolare Spacca, Baba, con qualche acciacco, lasciato in panca a scopo precauzionale. Invece nella Recanatese out lo squalificato Falco e gli indisponibili Olivieri, Gigli e Capezzani.

 

 

La cronaca

Al 2’ sugli sviluppi di un calcio di punizione Guida dal limite prende l’esterno della rete. All’11’ ancora Guida dalla distanza, questa volta manda di poco sopra l’incrocio. 1’ dopo replica il Francavilla: Di Pentima mette pericolosamente in mezzo per Molenda che viene murato dalla difesa avversaria. Al 19’ sugli sviluppi di un corner dopo una serie di batti e ribatti la conclusione di Palumbo viene ribattuta in angolo da Colonna. Al 22’ un pallonetto di Giaccaglia da fuori è deviato un tuffo in angolo da Fargione. A 28’ Sembroni non riesce a controllare di testa, ne approfitta Pera il cui diagonale però è impreciso. Al 32’ la Recanatese reclama un penalty per un presunto atterramento in area di Fargione su Falomi, ma il numero 9 ospite è stato giudicato in posizione di off side. Poco dopo su una ripartenza Zerbo impegna Piangerelli che blocca. Pronta la reazione della Recanatese con un diagonale di Pera che lambisce il palo. Al 31’ Banegas si vede ribattere dall’estremo ospite una buona conclusione da fuori, sul rimpallo è pronto Zerbo, ma la sua posizione è irregolare. Al 39’ annullato un gol a Nodari per un dubbio fuorigioco e viene espulso il tecnico Alessandrini per proteste. Al 44’ sulla battuta di un angolo lo stesso Nodari di testa, Fargione devia di nuovo in angolo.

Nella ripresa al 2’ Palumbo dalla distanza manda alto. Al 4’ Recanatese in vantaggio: su una conclusione di Giaccaglia respinge Fargione, sulla ribattuta Guida è pronto per la zampata vincente. Al 7’ Falomi, imbeccato da Guida, avrebbe siglato il raddoppio, ma qualche secondo prima ea stato fermato il gioco per off side. Al 12’ una punizione di Palumbo sfiora la traversa. Al 19’ di nuovo il numero 7 giallorosso su un altro calcio franco battuto sulla sinistra si fa ribattere da Piangerelli. Al 25’ su un traversone proveniente dalla sinistra Molenda dal limite manda a lato. Al 28’ Banegas su una conclusione tesa da ottima posizione vede deviarsi il tentativo in angolo da un difensore avversario. Poco dopo il neo entrato Aleksic di testa si fa bloccare la conclusione da Piangerelli. Al 32’ Recanatese pericolosa con Pera che riceve in verticale, la sua conclusione è ribattuta da Fargione, al 36’ il raddoppio dei leopardiani: Falomi in area riceve l’appoggio di Pera e a porta sguarnita appoggia in rete. Al 40’ sgroppata del neo entrato Senigagliesi sulla destra conclusa con un diagonale che si spegne sul fondo. Al 48’ il tris ospite con un pallonetto di Pera non lascia scampo a Fargione.

 

I commenti dei due tecnici

Pierluigi Iervese (allenatore Francavilla): “Oggi la partita con la Recanatese non era come quella dell’andata e questo lo sapevamo. Secondo me non eravamo nemmeno partiti male, avevamo creato anche qualche occasione da gol, soprattutto nel primo tempo, non siamo riusciti a concretizzare. Sicuramente oggi non è una delle migliori partite del Francavilla, penso che ci possa anche stare dopo una serie di 11 risultati utili e tre partite in una settimana, i ragazzi nel secondo tempo erano stanchi e sulle gambe e poi di fronte avevamo una signora squadra. I play off sono un obiettivo nostro, ci può stare una sconfitta dopo tanti risultati utili, naturalmente on era questo l’obiettivo nostro, era ben altro, volevamo vincere, abbiamo trovato una squadra forte soprattutto lì davanti con giocatori importanti per la categoria. Noi abbiamo creato 4-5 occasioni buone per fare gol, non siamo stati bravi e loro hanno cercato in tutte le maniere di recuperare il risultato, abbiamo concesso delle ripartenze e giocatori come Pera difficilmente sbagliano, quindi sapevamo che negli ultini 10/15 minuti dovevamo assolutamente recuperare il risultato, abbiamo rischiato ed abbiamo preso gol. Sono dispiaciuto per la sconfitta ma non cancello tutto quello che è stato fatto dai ragazzi, mi dispiace che qualcuno possa contestare. La sconfitta naturalmente c’è stata, però non bisogna essere negativi e vedere tutto buio perché è stato fatto qualcosa di buono, stiamo ancora lì e continuiamo ad avere qualche problema come l’assenza di Fofana che è un giocatore importante ed in questo momento non c’è, però cercheremo sempre di trovare le soluzioni, di non abbaterci e non trovare alibi cercando di reagire. Per Fofana la società ha fatto ricorso e cerchiamo di far ridurre la squalifica, in questo momento con 8 giornate non so cosa potrà succedere, è sicuramente una grossa perdita, un giocatore come Fofana sposta gli equilibri di una partita. Però c’è un’altra partita che ci aspetta, non sono pessimista, non sono negativo, ma sono convinto che i ragazzi stiano dando l’anima in questo momento, ci può stare una partita così e l’importante è reagire subito”.

Marco Alessandrini (allenatore Recanatese): “È normale che quando si cambiano tanti giocatori, soprattutto come abbiamo fatto noi a dicembre, resta difficile poi ricostruire la squadra. Sono passati già un paio di mesi e vuol dire che abbiamo lavorato nel modo giusto, oggi mancavano anche due giocatori senior e di conseguenza abbiamo giocato anche con qualche giovane in più, perciò attraverso il metodo questo testimonia che stiamo lavorando nel modo giusto. Oggi non era una partita così facile come dice il risultato perché eravamo consapevoli di dover giocare contro un’ottima squadra che veniva da undici risultati utili, di conseguenza sapevano delle difficoltà però ci eravamo preparati nel modo giusto e con il giusto atteggiamento e sul campo lo abbiamo visto”.

Tabellino

Francavilla (3-5-1-1): Fargione, Sembroni, Amenta (34’ st Baba), Palumbo, Molenda (34’ st Di Renzo), Mele (44’ st Procida), Di Cecco (20’ st Milizia), Di Pietrantonio, Banegas, Di Pentima, Zerbo (20’ st Aleksic) A disposizione: Spacca, Fiore, Di Pinto, Sonnini Allenatore: Iervese

Recanatese (4-3-1-2): Piangerelli, Candolfi, Rinaldi, Lunardini, Nodari, Colonna, Pera, Marchetti, Falomi (48’ st Papa), Giaccaglia (30’ st Rapagnani), Guida (38’ st Senigagliesi) A disposizione: Stefanelli, Perini, Gambacorta, Tanoni, Monachesi, Candidi Allenatore: Alessandrini

Arbitro: Borriello (sezione di Arezzo)

Assistenti: Almanza (sezione di Latina) e Fratello (sezione di Latina)

Marcatori: 4’ st Guida, 36’ st Falomi, 48’ st Pera

Ammoniti: Zerbo (F) Lunardini, Marchetti (R)

Espulsi: Alessandrini (allenatore Recanatese)

Note: recupero 2’ pt 4’ st, angoli 5-3 per il Francavilla

Paul Pett