CONDIVIDI
Roma, 28/10/2009: controlli dei NAS in una farmacia della capitale ©Andrea Sabbadini

Tre persone denunciate per esercizio abusivo dell’attivita’ di farmacista e altre quattro segnalate per violazioni amministrative, a Pescara, L’Aquila e in provincia di Chieti. E’ il risultato dei controlli effettuati dai carabinieri del Nas di Pescara in tutto l’Abruzzo per verificare le procedure di distribuzione dei farmaci. Le violazioni amministrative riguardano irregolarita’ nella ‘dispensazione’, omessa detenzione di farmaci obbligatori e mancanza di requisiti organizzativi e strutturali. I militari del Nas hanno sottolineato come, nel caso dei medicinali soggetti a prescrizione medica da rinnovare volta per volta, il medico e’ tenuto ad indicare il codice fiscale del paziente. Oltre alla presenza di questo requisito,il farmacista ha l’obbligo di controllare che sulla ricetta vi siano specificati la data di prescrizione, la firma del medico e i dati relativi alla esenzione. Vendere un farmaco a fronte della presentazione di una ricetta che non rispetti queste prerogative, comporta delle violazioni di tipo amministrativo sia per il medico che per il farmacista.