CONDIVIDI

Il Comune di Spoltore ha approvato il rendiconto di gestione 2017 durante l’ultima seduta del consiglio comunale. Quasi 4 milioni di euro accantonati per i crediti di dubbia esigibilità e i contenziosi: sono gli aspetti chiave del rendiconto 2017 che certifica l’assenza di debiti fuori bilancio senza copertura finanziaria e un risultato di esercizio in attivo per 223.119,79 euro. L’avanzo di amministrazione al 31 dicembre 2017 è di 5.139.507,59 euro. “L’ente vive un momento delicato” ha spiegato l’assessore al bilancio Chiara Trulli durante i lavori del consiglio “per via della situazione con i contenziosi che verrà gestita nell’annualità 2018. Siamo stati costretti ad accantonare somme che speriamo possano venire riviste al ribasso dall’autorità giudiziaria: nel frattempo il commissario ad acta ha predisposto un pagamento parziale di 459.223,08 € per la questione Di Gregorio.” L’Ente in ogni caso risulta non deficitario e la situazione dei conti ha tutti i pareri favorevoli sia per quanto riguarda la regolarità tecnica sia per quella contabile. “La nostra amministrazione” ha detto il sindaco Luciano Di Lorito “è stata molto attenta al bilancio, evitando scelte che potessero incidere negativamente sulla tenuta futura dei conti. Speriamo che la partita dei contenziosi non vada a compromettere il difficile lavoro portato avanti in questi anni per risanare l’Ente e avere così l’opportunità di programmare il futuro di Spoltore durante questo secondo mandato. In ogni caso il Comune sarà in grado affrontare tutti gli scenari, anche quelli più negativi, evitando almeno il dissesto”.

CONDIVIDI