CONDIVIDI

Anno nuovo, progetto nuovo: è stato presentato stamattina nella sala convegni del PalaPallanuoto di Pescara, Francesco Mammarella, che da questa stagione agonistica sarà il direttore tecnico della prima squadra di pallanuoto e coordinatore tecnico del settore giovanile della Sportlife.

Alla conferenza stampa di presentazione a fare gli onori di casa il presidente Sportlife Vincenzo Serraiocco insieme al direttore Sportivo Mirko Biletta e al tecnico Mattia Andreoli.

“Parliamo adesso della Pallanuoto e anche della Sportlife Pescara – ha esordito il presidente Sportlife Vincenzo Serraiocco – da oggi iniziamo un progetto che dura tre anni, progetto che ci è stato permesso da Mattia Andreoli, un grande allenatore della Pallanuoto che ha portato una grande vittoria di categoria dalla serie D alla serie C. Oggi si inizia con lui e con un grande professionista che ha scelto delle persone e un progetto e si rimette nuovamente in gioco come Mammarella. Quindi noi siamo pronti a dire che per la Pallanuoto a Pescara ci siamo anche noi, diamo il benvenuto a questo grande progetto che abbiamo studiato e fatto neanche in poco tempo e di questo devo ringraziare la disponibilità di Mattia che ha vinto un grande campionato e si mette a disposizione di un allenatore che ha fatto tanto per la Pallanuoto Pescara. Si parla sempre di quelle che sono state le vecchie glorie, di Sisley Pescara, oggi penso che a quel tempo gli portiamo rispetto, dobbiamo pensare a quello che hanno fatto loro tanto tempo fa con il progetto Sportlife che è iniziato ieri, ma pubblicamente inizia oggi, Francesco Mammarella e Mirko Biletta daranno a questi colori quello che è il giusto tornare sui tempi”.

“L’obiettivo principale ovviamente è quello di ingrandire il settore e portarlo al livello di altre società che ci sono a Pescara sia a livello giovanile che con la prima squadra – ha affermato il tecnico Mattia Andreoli – è sempre un punto di partenza per poi andare, si può sempre migliorare qualsiasi sia il risultato ottenuto”.

“Sicuramente sarà una sfida importante – ha dichiarato Francesco Mammarella – ho sposato in pochissimo tempo questo progetto che è ambizioso, della durata di tre anni. Noi inizialmente dobbiamo creare le basi per far crescere tutto il movimento a partire dalle giovanili e poi rivolto alla prima squadra. Sono sicuro che possiamo fare bene, c’è tutto ciò di cui c’è bisogno per lavorare bene: la struttura, la società e lo staff. Sono molto contento, c’è un pizzico di emozione sicuramente perché nel giro di quattro giorni ho dovuto fare una scelta importante, ma ho fatto la scelta migliore sotto tutti i profili perché qui c’è la mia famiglia, io sono pescarese e mi sento parte integrante della Pallanuoto di questa città e voglio fare un percorso con la stessa ambizione del presidente perché ci siamo trovati subito in sintonia. Quando parlo del presidente logicamente mi riferisco anche a tutti i componenti della società. Non vedo l’ora di riniziare, sarò il responsabile tecnico di tutto il settore, faremo tante cose per invogliare i ragazzi, ad innamorarsi di questo sport e soprattutto ad innamorarsi della Sportlife, un progetto che ho sposato con la massima voglia, con il massimo entusiasmo. Però ringrazio anche i direttori sportivi e le società che mi hanno contattato in questo poco tempo, ma non potevo rinunciare ad un progetto così importante, quindi sono contento”.

Paul Pett