CONDIVIDI

Donati gli organi del 23enne di Collecorvino, Ludovido Anelli, morto ieri all’ospedale di Pescara dove era stato ricoverato il primo luglio scorso per le lesioni riportate in incidente con lo scooter avvenuto a Montesilvano. Grazie alla generosita’ dei genitori del ragazzo che hanno dato il consenso alla donazione degli organi, nella notte equipe provenienti da Torino, Bergamo, Padova, Roma e L’Aquila, hanno effettuato il prelievo che consentira’ di salvare almeno sei o sette vite umane. Sono stati donati cuore, polmoni, fegato, reni, pancreas e cornee. Le attivita’ di prelievo degli organi, che sono andate avanti per circa sei ore, hanno coinvolto diversi reparti dell’ospedale di Pescara, sotto la direzione del coordinatore aziendale trapianti, Rosamaria Zocaro, e con la supervisione del Centro regionale trapianti. Il 23enne, la sera del 1 luglio, era alla guida del suo scooter, quando, dopo avere perso il controllo del mezzo, era finito sulla corsia opposta e si era scontrato con una Fiat Panda. Le sue condizioni erano apparse subito gravissime e ieri, dopo dieci giorni di coma, e’ morto