CONDIVIDI

Il taglio della torta, il pasticciotto salentino preparato dallo Chef Raffaello Carluccio, da parte del sindaco di Spoltore Luciano Di Lorito e dall’attore e giornalista Jacopo Fo, ha segnato la conclusione, nella serata di ieri, della XXXVI Edizione dello Spoltore Ensemble 2018. Cinque serate di musica, spettacolo, teatro, arte, acrobazie circensi e molto altro che hanno fatto registrare in ogni serata il sold out sulle tre piazze impegnate negli eventi, da piazza Di Marzio a piazza D’Albenzio sino a Largo San Giovanni, per una produzione Spray Records che, dopo essersi aggiudicata la gara d’appalto, ha firmato per il terzo anno consecutivo la kermesse.

“Un’edizione straordinaria – ha commentato il sindaco Di Lorito -: è questo l’unico aggettivo che descrive la manifestazione e che ieri sera si sentiva pronunciare dal pubblico che sino alle 2 è rimasto imperterrito a Largo San Giovanni per ascoltare sino all’ultima nota dell’ultimo spettacolo in cartellone, il Concerto di tre Cover band per Lucio Battisti, Lucio Dalla e Rino Gaetano. Centinaia di persone rimaste a ballare e cantare con gli artisti, tutti soddisfatti della proposta artistica del 2018”. “Per la XXXVI Edizione – ha detto Belfino De Leonardis della Spray Records – abbiamo puntato sul segno ‘più’: più serate, più proposte artistiche, diversificando i generi, più partecipazione. E il successo della manifestazione, raccontato dalle immagini delle cinque serate, confermano che il progetto ha saputo cogliere nel segno”.

Diciassette gli eventi, tutti gratuiti, spalmati su cinque giornate, da domenica 19 a giovedì 23 agosto, dopo l’annullamento dell’inaugurazione di sabato scorso, 18 agosto, per l’adesione al lutto nazionale, “una scelta assolutamente giusta e opportuna – hanno ribadito il sindaco Di Lorito e De Leonardis – assunta di comune accordo tra amministrazione comunale e organizzazione Spray: dopo la tragedia accaduta a Genova era sacrosanto fermare lo spettacolo e spegnere le luci, mentre a pochi chilometri da noi, nel nostro Paese, si celebravano dei funerali e si continuava a scavare sotto le macerie alla ricerca di 5 dispersi. E il pubblico ha condiviso tale scelta e ci ha ripagato riempiendo ogni sera le piazze interessate dagli eventi che abbiamo voluto offrire gratuitamente alla città proprio per consentire a tutti di essere presenti”. Grandissimo successo hanno riscosso gli eventi con i personaggi televisivi di caratura nazionale, dai Lucchettino ai Ditelo Voi al Magico Alivernini sino a Jacopo Fo, appena ieri sera, che con la sua ironia dissacrante ha tenuto il pubblico incollato alle sedie per un’ora e mezzo raccontando con insuperabile humor il rapporto classico e tradizionale tra moglie e marito, ma anche raccontando stralci inediti della propria vita familiare di bambino e adolescente con il padre Premio Nobel Dario Fo e la madre Franca Rame. Tanti gli spettacoli di altissima qualità pensati per le famiglie, ovvero anche per i bambini: dal musical de La Sirenetta messo in scena dagli attori della Compagnia La Favola Bella di Rossella Micolitti alle acrobazie aeree degli artisti di strada del Circo della Luna. E poi la musica travolgente che ha fatto ballare il pubblico, dallo Swing della prima serata con l’inossidabile Norma Miller e l’inarrestabile Chester Whitmore alle colonne sonore dei CineDeliKa alle cover band di Marco Graziosi, Luca Mongia e Valentino Aquilano. “Il format dello Spoltore Ensemble sta tornando alle sue origini – hanno ancora aggiunto il sindaco Di Lorito e De Leonardis della Spray – ovvero quelle di una kermesse che si spalma su più giornate facendo tornare il pubblico ogni sera e quest’anno, oltre agli spoltoresi abbiamo registrato la presenza importante di turisti italiani e non, visitatori ospiti nei nostri B&B, alberghi o anche in alcune strutture ricettive limitrofe di Pescara, provenienti dalla Campania, dalla Puglia, ma anche dalla Germania e dall’Olanda che si sono lasciati contagiare dal clima di festa che imperversa sulla cittadina. A questo punto lo Spoltore Ensemble, che è una rassegna di assoluto rilievo nel panorama regionale e nazionale, non può che continuare a crescere pensando sin d’ora a come arricchire ulteriormente l’edizione 2019, anche rafforzando le partnership partite quest’anno con il Flaiano Film Festival o con il Conservatorio Statale di Musica ‘Braga’ di Teramo”. E ieri a sugellare la conclusione dell’ultima serata della kermesse, con la chiusura anche delle tre mostre allestite per l’evento, ovvero quella di pittura del maestro Luigi Vitali nella Biblioteca comunale e quella di Giada Di Blasio e Francesca Di Luca nella Casa della Cultura, è stato lo chef Raffaello Carluccio che ha presentato al cospetto di Jacopo Fo il tradizionale dolce del Salento, il pasticciotto salentino, dedicato allo Spoltore Ensemble 2018.