CONDIVIDI

Promuovere la lettura per i bambini in età prescolare e vivere il momento della lettura ad alta voce di un genitore al proprio figlio, come momento per intensificare il legame. Questo l’obiettivo del programma nazionale “Nati per leggere” che approda anche a Montesilvano. Martedì 9 ottobre, nella sala “Carlo Di Giacomo” di Palazzo Baldoni si terrà la presentazione dell’iniziativa portata in città dal Centro sportivo culturale Spazio Libero.

A partire dalle 17 si susseguiranno gli interventi di Nadia Guardiano, bibliotecaria e referente regionale “Nati per Leggere” per l’Associazione italiana biblioteche, Domenico Cappellucci, pediatra e referente regionale NPL, per l’Associazione culturale pediatri, il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo Troiano Delfico, Vincenza Medina, Gianni Remigio per l’associazione Spazio Danza e Marianna Como per l’associazione culturale FM, oltre al sindaco Francesco Maragno. La presentazione verrà moderata da Alessandra Puca.

Nei locali di Spazio Danza, per due volte al mese i genitori potranno partecipare insieme ai loro figli, fino ai 6 anni, a delle letture guidate da un’animatrice.

Il programma è attivo su tutto il territorio nazionale con circa 800 progetti locali che coinvolgono più di 2.000 comuni italiani. Dal 1999, Nati per Leggere ha l’obiettivo di promuovere la lettura in famiglia sin dalla nascita, perché leggere con una certa continuità ai bambini ha una positiva influenza sul loro sviluppo intellettivo, linguistico, emotivo e relazionale, con effetti significativi per tutta la vita adulta.