CONDIVIDI

“I residenti e gli esercenti di via Aterno sono esasperati dalla lentezza con cui procedono i lavori in via Aterno. Sostenere che procedono lentamente è quasi un eufemismo visto che sono rimasti fermi per molti giorni, con il cantiere bloccato, e che guarda caso, sono ripresi questa mattina in concomitanza con questa conferenza stampa”. Lo ha detto il consigliere comunale di Pescara Massimiliano Pignoli che ha raccolto il grido di aiuto di alcuni cittadini che abitano in via Aterno, ma soprattutto dei titolari degli esercizi commerciali della via che, proprio in presenza del cantiere di lavoro dall’estate, hanno visto crollare gli affari. “Come potete vedere questa mattina ci sono residenti e commercianti che chiedono a questa Amministrazione di poter portare a termine i lavori. Non è possibile avere questa parte di via Aterno con un cantiere lumaca, con il senso direzione mare-Monti e auto che comunque transitano indisturbate anche contro senso, rappresentando un pericolo anche per i pedoni. Questa è una situazione paradossale e incredibile con il cantiere che procede a passo lentissimo e che sta causando il crollo degli affari di queste botteghe e negozi di prossimità che hanno visto crollare la clientela e gli affari, anche fino al 70% perché chi prima transitava e aveva modo di fermarsi con l’auto, per andare al bar, in tabaccheria, al panificio o al benzinaio, oggi non può più farlo perché con il cantiere, non è più possibile fermarsi. Molti residenti, soprattutto anziani, hanno poi quasi paura a camminare a piedi dove i marciapiede non sono transitabili, con la conseguenza che i negozi sono deserti e non c’è quasi nessuno. Per questo – ha aggiunto il consigliere Pignoli – sono stato chiamato per testimoniare la difficoltà che in questo momento storico queste persone stanno vivendo, e farmi portavoce delle loro istanze, affinché ci sia l’immediata ripresa dei lavori e la loro conclusione al più presto per far sì che possa tornare ad esserci una situazione di normalità perché la politica deve dare risposte alle esigenze dei cittadini  e non creare loro disagi come sta accadendo da tempo in via Aterno”.