CONDIVIDI

Sono stati presentati questa mattina gli eventi natalizi di Francavilla.

Tanti gli appuntamenti che partiranno domani con il Villaggio del Ghiaccio in piazza Sant’Alfonso e con lo spettacolo di Edoardo Leo (già sold out) al Teatro Sirena. Tra gli altri eventi, oltre ai classici mercatini la sera del7 dicembre tornerà la tradizione dei focaracci nelle varie contrade, l’8 dicembre “Babbo Natale e la sua piccola slitta” in piazza Sirena, il 13 dicembre i festeggiamenti in onore di Santa Lucia, il 14 dicembre il concerto Jazz di fabrizio Bosso a Palazzo Sirena, il 16 dicembre alle ore 15 in piazza San Franco la “Tombolata di Natale”, il 22 dicembre a Palazzo Sirena alle ore 18 “Gospel for Christmas”, il 23 dicembre in piazza Sant’Alfonso in mattinata (ore 10) Babbo Natale e nel pomeriggio (alle 16) ”Giocolieri in piazza”, il 26 dicembre nella Chiesa di Sant’Alfonso torna il “Concerto di Natale”, il 28 dicembre alle ore 18 in piazza Sirena Cristina D’Avena in concerto, lo stesso giorno alle ore 13 il “Pranzo di Natale” di Emozioni, il 29 dicembre concerto per raccogliere fondi in favore della Pediatria dell’Ospedale di Chieti, il 31 dicembre “Capodanno in piazza” a piazza Sant’Alfonso ed il 6 gennaio arriverà la Befana in piazza Sirena (ore 10.30) e in piazza San Franco (alle ore 11).

“Questo fine settimana inizieranno ufficialmente gli eventi natalizi – ha annunciato il sindaco Antonio Luciani – un grazie a Davide Cavuti che come direttore artistico si occupa della prima vera stagione del Palazzo Sirena che si inaugurerà sabato con lo spettacolo di Edoardo Leo che è già sold out e si dimostra quindi un successo annunciato. Per questa stagione, grazie a lui, si è scelta meno quantità ma più qualità. Il Palazzo Sirena sta diventando il fulcro culturale francavillese, è una cosa alla quale la mia amministrazione ha puntato tanto, è una cosa che sta funzionando anche grazie all’aiuto dei privati che ci sponsorizzano, oltre ai biglietti che danno un importante supporto economico. Quindi è una struttura che funziona senza generare un enorme debito, cosa a cui eravamo abituati negli anni passati. Una struttura che riesce a mantenersi, a vivere di vita propria e a fornire un’offerta culturale di tutto rispetto. Quindi parte il Natale francavillese da questo weekend, le due piazza principali  saranno piazza Sirena e piazza Sant’Alfonso. Ringrazio l’assessore Luisa Russo che si occupa di tutto questo nella nostra amministrazione, ma soprattutto ringrazio le associazioni dei commercianti perché grazie a loro siamo riusciti a fornire un calendario di tutto rispetto per questi weekend che ci accompagneranno per il Natale e per l’Epifania. Quindi offerta culturale ma non solo visto che ci sarà spazio per i bambini, per le famiglie con animazioni, c’è la pista di ghiaccio a piazza Sant’Alfonso che sarà un vero e proprio villaggio del ghiaccio, ci saranno i mercatini ed un concerto importante in piazza Sirena il 28 dicembre con Cristina D’Avena che ha accompagnato l’infanzia di quelli della nostra generazione. La attendiamo, speriamo che ci sia un nutrito pubblico, sicuramente ci sarà tanto divertimento”.

“Voglio sottolineare l’importanza delle associazioni che hanno contribuito all’organizzazione di questi eventi rendendo ricco questo cartellone – ha affermato l’assessore al Commercio, Luisa Russo – grazie a loro ci saranno tanti cittadini che andranno in giro per la città e ci saranno due centri commerciali naturali in cui le famiglie possono andare, fare acquisti e partecipare agli eventi  natalizi programmati insieme. L’associazione Asterope addirittura è riuscita a farsi finanziare l’allestimento luninario capendo che noi, come Enti pubblici, non possiamo arrivare a tutto, quindi si cercano risorse anche altrove. La stessa cosa sta facendo l’associazione Francavilla Centrale, li ringrazio sperando che man mano riusciremo a crescere insieme”.

“È un calendario pensato sin dall’inizio per i giovani, per le nuove generazioni – ha precisato il direttore artistico del Teatro Sirena, Davide Cavuti – la scelta artistica è ricaduta proprio su questo: un punto di equilibrio tra tradizione e innovazione però rispettando l’originalità delle proposte, la qualità sicuramente è confermata dagli artisti tra cui Edoardo Leo, Luca Argentero ed il maestro Uto Ughi, per non cirarli tutti. ci saranno veramente tantissimi appuntamenti, partiremo con Edoardo Leo domani, non ci sono più i biglietti, questo è un buon segno. Il 14 dicembe con Fabrizio Bosso se non ci sarà il tutto esaurito si arriverà sicuramente ad un buon numero di spettatori. La stagione è abbastanza variegata, ci sono quattro sezioni (Teatro, Musica, Cinema e Progetti Speciali). Il Cinema è curato dall’associazione Alphaville, l’ingresso è libero, i Progetti Speciali parleranno di alcuni personaggi della nostra città, parleremo di Alessandro Cicognini, ma non solo. C’è una novità per il pubblico: il pubblico abbonato farà parte di una giuria popolare che assegnerà il premio al miglior interprete e al miglior musicista che andrà in scena. Ringrazio il pubblico che oltre al sold out di domani ci ha dato anche il sold out degli abbonamenti, che non era scontato. Questo Teatro è un affresco nuovo per Francavilla, sarà pregno di romanticismo e di sentimenti”.

Paul Pett