CONDIVIDI

Una studentessa di 28 anni ieri sera è stata trovata morta nella sua abitazione di Pescara, in via Teramo. Il decesso, stando agli accertamenti, sarebbe dovuto a cause naturali. La ragazza, residente nell’Aquilano, aveva infatti problemi di salute. Gli accertamenti hanno escluso segni di violenza. Ad accorgersi dell’accaduto le coinquiline della giovane, che, tornate a casa hanno sentito il rumore di uno dei dispositivi medici utilizzato dalla 28enne. Il dispositivo era andato in allarme. Le ragazze allora sono entrate in camera e hanno trovato la 28enne esanime. Sul posto sono subito intervenuti i sanitari del 118, ma non hanno potuto fare altro che constatare il decesso della giovane. Sul luogo poi sono arrivati anche la polizia, la polizia scientifica e il medico legale. Al termine degli accertamenti, la salma, su disposizione del magistrato di turno, e’ stata riconsegnata ai familiari.