CONDIVIDI

La scorsa notte, i Carabinieri della Stazione di Pescara Scalo hanno tratto in arresto, nella flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un 39enne pescarese.

L’operazione in parola rientra in una più ampia manovra di controllo del territorio, condotta dai Carabinieri della Compagnia di Pescara, che consiste nell’incrementare la presenza dei militari nelle aree degradate della città e della movida giovanile.

L’uomo, che infatti stazionava nei pressi di un noto locale di via Cesare Battisti probabilmente alla ricerca di possibili acquirenti, è stato sottoposto ad una prima perquisizione personale d’iniziativa che ha consentito ai Carabinieri di rivenire gr.7 di sostanza stupefacente del tipo “marijuana”, suddivisa in altrettanti dosi pronte per essere immesse sul mercato.

Gli operanti, a seguito di ciò, hanno poi esteso la perquisizione anche al domicilio del prevenuto rinvenendo ulteriori 105 gr. della medesima sostanza nonché 110 di “hashish” confezionati in un unico panetto, 1 bilancino elettronico di precisione e materiale atto al confezionamento delle dosi.

Quanto rinvenuto è stato sottoposto a sequestro, debitamente repertato, assunto in carico e custodito presso il reparto procedente per i successivi accertamenti.

L’arrestato è stato ristretto presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari, in attesa del giudizio direttissimo fissato nella giornata odierna.