CONDIVIDI

Nella decorsa nottata tra sabato e domenica personale della Squadra Volante è intervenuto presso un bar della locale via Paolini ove era scattato l’allarme. I poliziotti, giunti sul posto, hanno constatato che la vetrina antisfondamento dell’attività era in frantumi. Unitamente al gestore dell’esercizio, veniva constatato l’ammanco di denaro dal fondo cassa. Gli operatori intervenuti, hanno provveduto tempestivamente ad effettuare la visione dei filmati dell’impianto di videosorveglianza, grazie ai quali, hanno potuto riconoscere distintamente il pluripregiudicato identificato in S.A. pescarese di 43 anni il quale, alla guida di un’autovettura di piccola cilindrata, a marcia indietro, aveva prima colliso ed infranto la vetrina e poi aveva fatto accesso nel bar impadronendosi delle monete e banconote rimaste nella cassa. Diramate le ricerche, l’auto in questione (di cui i frammenti rossi del fanale venivano rinvenuti nei pressi della vetrina frantumata) veniva rintracciata pochi minuti dopo presso la locale via Sacco, ove S.A. è stato bloccato. Perquisito, il malfattore veniva trovato in possesso di 70 euro in banconote e monete. S.A. veniva pertanto tratto in arresto in flagranza di reato per furto aggravato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria in attesa di essere giudicato nella mattinata odierna con rito direttissimo. Proseguono indagini di polizia giudiziaria per accertare l’eventuale concorso di complici.