CONDIVIDI

La francese PSA ha deciso di spostare la produzione di 100 mila furgoni in Polonia. Le consguenze sul polo di Atessa sono da valutare, ma per Cisl Abruzzo Molise è un segnale che la classe politica non deve assolutamente sottovalutare ed intervenire, una volta per tutte, sulla debolezza infrastrutturale di questa Regione