CONDIVIDI
Automobili sommerse da circa due metri d'acqua all'interno del parcheggio dipendenti dell'ospedale di Pescara, 10 luglio 2019. ANSA/LORENZO DOLCE

In merito a quanto verificatosi nella giornata di ieri 10 luglio ’19 presso il Presidio Ospedaliero di Pescara e riportato dagli organi di stampa, si comunica quanto sotto riportato.

Aseguito della diffusione dell’allerta meteo regionale, la Direzione Sanitaria dell’Ospedale e il Servizio Gestione Patrimoniohanno attivato tempestivamente un’unità di crisi che ha risposto a tutte le segnalazioni di difficoltà pervenute dalle diverse zone dell’ospedale, procedendo a precettare il personale dei servizi di logistica e allertando i Volontari della Protezione Civile prontamente intervenuti con due idrovore, oltre al personale e ai mezzi forniti dai Vigili del Fuoco.

I danni hanno interessato numerose strutture ospedaliere collocate ai piani bassi e in particolare le sale operatorie, che non hanno subito chiusure né interruzioni, ma solo un rallentamento delle attività necessario a ripristinare gli ambienti ed effettuare le opportune verifiche tecniche sugli stessi e sugli ascensori al servizio delle sale operatorie . A tale riguardo,si precisa che nel pomeriggio di ieri si sono svolti interventi chirurgici a carattere di urgenza quali parti cesarei e anche neurochirurgici su pazienti provenienti da altre provincie.

Al momento risulta ancora interrotto il servizio di Angiografia digitale cerebrale che sarà ripristinato nella giornata odierna.

Gli ingenti danni provocati nei locali seminterrati hanno riguardato la farmacia, la centrale di sterilizzazione e le cucine: queste ultime sono state rapidamente bonificate e sanificate consentendo la continuità del servizio di ristorazione serale.

In merito ai parcheggi, si precisa che il parcheggio silos dell’ospedale con accesso da via Fonte Romana è rimasto indenne ed asciutto, con problemi all’uscita dei dipendenti dovuti ai lavori in corso e al flusso di acqua che investiva via Fonte Romana; diversamente il parcheggio di via Paolini, di proprietà del Comune, è stato interessato da copioso allagamento del piano seminterrato ed è al momento in fase di bonifica; a tale proposito il Servizio 118 aziendale ha attivato a richiesta un servizio navetta a disposizione dei dipendenti che hanno avuto la macchina allagata nel parcheggio di via Paolini.

E’ opportuno ricordare come l’Ospedale di Pescara presenta criticità nei sistemi di copertura a terrazzi, progettati in un periodo in cui eventi meteorologici così violenti quali quelli attuali non erano prevedibili.

Si coglie l’occasione per ringraziare tutto il personale, i Vigili del Fuoco e i Volontari intervenuti che hanno consentito di limitare i danni e permesso il rapido ritorno alla normale attività dell’Ospedale.