CONDIVIDI

Nella giornata del 28 agosto 2019 la Compagnia Carabinieri di Pescara, coadiuvata da personale C.I.O. VI° BTG Toscana, Nucleo CC Cinofili di Chieti, supportati dal velivolo del Nucleo Elicotteri Carabinieri Pescara, nonché da personale specializzato di ENEL s.p.a. e di ATER Pescara, ha effettuato servizi straordinari di controllo del territorio nel quartiere “Rancitelli” di questo capoluogo, all’esito dei quali: ha identificato 32 persone e controllato 20 veicoli; ha effettuato 5 perquisizioni e deferito in stato di libertà 4 persone per furto aggravato di energia elettrica, di cui uno anche per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. E’ stato rinvenuto un involucro contenente gr 17 di sostanza stupefacente del tipo “cocaina”. E’ stata sottoposta a controllo e sequestrata una autovettura poichè priva della prescritta copertura assicurativa.

L’operazione descritta è la più recente di una intensa, mirata attività di controllo di natura straordinaria condotta dalle Forze di Polizia a competenza generale, con il concorso della Guardia di Finanza, nelle aree della città di Pescara, percepite più a rischio sicurezza dalla popolazione.

Attività di controllo programmata in sede di Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica alla fine del 2018, proseguita nel corso del corrente anno e sviluppata in aggiunta ai regolari e quotidiani servizi di controllo coordinato del territorio messi in campo dalle Forze di Polizia.

Nel solo quartiere “Rancitelli”, dal 1 gennaio 2019 ad oggi, la Questura di Pescara ha effettuato 101 servizi, con l’impiego n. 250 pattuglie, conseguendo i seguenti risultati:

persone arrestate: 12, denunciate: 63

perquisizioni locali effettuate: 16, personali: 14

sequestro armi: 3, persone controllate :1471

veicoli controllati 18.809, veicoli sequestrati: 38

fermo amm.vo di moto/auto: 11, patenti ritirate: 3

ritiro carta di circolazione:9, contravvenzioni al C.d.S.: 83

immobili liberati:1

allacci abusivi accertati per fornitura energia elettrica: 5

droga sequestrata: hashish gr. 89,23; eroina gr. 553,2; cocaina gr.144,40; marijuana gr. 35,7

attività controllate e provvedimenti adottati: 1 circolo privato con sospensione della licenza di somministrazione di alimenti e bevande per un periodo di 90 giorni.

Per completezza si aggiunge che nel 2018 sono stati svolti n. 145 servizi, nel 2017 n. 104.

Il Comando provinciale dei Carabinieri di Pescara dall’inizio del corrente anno ha disposto nel Quartiere “Rancitelli” 200 servizi con i seguenti risultati:

arresti: 95 per i reati di spaccio, detenzione abusiva di armi, evasione dagli arresti domiciliari, esecuzioni ordini di carcerazione

denunce: 120 per gli stessi reati di spaccio, detenzione abusiva di armi, evasione dagli arresti domiciliari, e ricettazione

persone controllate: 3500

vetture controllate: 1800

perquisizioni personali e ai locali: 800

allacci abusivi corrente elettrica: 12

attività controllate e provvedimenti adottati: 1 bar, sanzionato con euro 6.000

droga sequestrata: gr. complessivi 1200

Il Comando provinciale Carabinieri ha contestualmente avviato una capillare attività di censimento all’interno degli insediamenti abitativi di Rancitelli denominati “Treno” e “Ferro di cavallo”, i cui esiti sono stati oggetto di interlocuzione con l’Amministrazione comunale di Pescara. Con il supporto dei Carabinieri Forestale, il Comando ha disposto anche una raccolta di rifiuti di ingombranti, coinvolgendo Attiva s.p.a.

Il Comando provinciale della Guardia di Finanza, concorrendo nell’attività di prevenzione generale per le finalità indicate, ha effettuato 14 servizi procedendo a 10 sequestri di sostanza stupefacente: cocaina: gr.8, hashish: gr.68,20, insieme a valuta per 400 euro e taglierino; metadone: ml. 60, insieme a valuta per 250 euro e telefono; eroina: gr. 34,5 insieme a valuta per 3.000 euro, bilancino e cellulare; marijuana: gr 9; pasticche di suboxone: n. 6; ha contestato 3 inosservanze alle misure di prevenzione e 1 violazione al codice della strada.

Servizi disposti in via straordinaria sono stati eseguiti dalla Questura di Pescara, dai Comandi provinciali dei Carabinieri e della Guardia di Finanza anche nell’area c.d. “di risulta” e in piazza Santa Caterina e aree limitrofe.

L’attività descritta, con il coinvolgimento anche della Polizia municipale di Pescara, conferma la massima attenzione del Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica per le zone percepite più a rischio dalla collettività in quanto teatro di episodi di criminalità diffusa.

Prosegue in sede di C.P.O.S.P. la programmazione degli sgomberi degli appartamenti occupati abusivamente e di quelli utilizzati per commettere attività illecite, con il concorso di ATER, Ente proprietario degli immobili.

Massimo impulso è stata data all’attività info investigativa.

CONDIVIDI