CONDIVIDI

L’Assessore al Patrimonio, Valentina Luise, rende noto che a seguito dell’approvazione da parte del Consiglio Comunale del piano delle alienazioni immobiliari inserito all’interno del Bilancio di Previsione dell’Ente, è stata indetta una procedura aperta per la vendita di 37 immobili comunali, con trattativa privata mediante gara ufficiosa, ai sensi dell’art. 17 del Regolamento per l’alienazione del patrimonio immobiliare del Comune.

I beni oggetto del bando verranno venduti nelle condizioni di fatto e di diritto in cui si trovano, con tutte le servitù attive e passive, canoni, censi ed oneri. I conduttori degli immobili, in presenza di regolare contratto di locazione ed in regola con i pagamenti, possono esercitare il diritto di prelazione.

La vendita dei cespiti immobiliari si svilupperà in due fasi distinte:

– la prima, di carattere esplorativo, tesa ad ottenere una serie di offerte da parte dei soggetti interessati. In questa fase, le offerte, che comunque non potranno essere superiori al 40% di ribasso sul prezzo a base d’asta (quindi pari almeno al 60% del prezzo a base d’asta), dovranno pervenire nei modi e nel termine fissato nell’avviso in modo da assicurare il carattere della segretezza e dell’imparzialità;

– la seconda, eventuale fase, in cui l’amministrazione tratterà direttamente e separatamente con i due concorrenti le cui offerte siano risultate più vantaggiose.

Possono presentare offerte le persone fisiche e le persone giuridiche che non si trovano in stato di: fallimento, liquidazione coatta, concordato preventivo o nei cui riguardi sia in corso un procedimento per la dichiarazione di una di tali situazioni; non siano stati condannati con sentenza definitiva per reati che comportano l’incapacità a contrattare con la P.A.

Le offerte dovranno pervenire – a mezzo servizio postale con raccomandata a/r o mediante consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Chieti ubicato in Corso Marrucino 81 o altro sistema che preveda la consegna di ricevuta, a pena di esclusione – entro e non oltre le ore 12,00 del giorno 28.10.2019 in busta chiusa e controfirmata su tutti i lembi di chiusura recante l’indicazione del mittente e la dicitura “Contiene Offerta per la Trattativa Privata previa gara ufficiosa in data 31.10.2019 per l’alienazione del lotto …”. Si procederà all’esclusione automatica delle offerte pervenute oltre il detto termine.

Per eventuali sopralluoghi sul posto o per chiarimenti di ordine tecnico e documentale, gli interessati potranno contattare l’Ufficio Tecnico del Comune nella persona del geom. Raimondo Censurato – tel. 0871/ 341681 – mobile 348-2342279 dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 alle ore 13,00.

Per altre informazioni di carattere amministrativo, gli interessati potranno rivolgersi all’Ufficio Patrimonio del Comune di Chieti, viale Amendola n. 53  – dott.ssa Lara Carosella tel. 0871/341577 e dott. Michele Marino 0871/341630 – nei medesimi giorni e orari e agli indirizzi di posta elettronica: lara.carosella@comune.chieti.it e michele.marino@comune.chieti.it.

La documentazione dell’ asta (avviso pubblico e allegati A) B) C) e D)) è reperibile sul sito internet del Comune di Chieti, all’indirizzo: www.comune.chieti.gov.it , sezione “bandi e gare”.

MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE

L’offerta economica, sia se si tratti di persona giuridica sia che si tratti di persona fisica dovrà contenere:

– comprova dell’avvenuta costituzione del deposito cauzionale pari al 10 (dieci per cento) degli importi a base d’asta e ciò a garanzia della sottoscrizione del contratto in caso di aggiudicazione secondo le seguenti modalità:

– in contanti allegando copia della quietanza comprovante il deposito presso la Tesoreria Comunale  UBI Banca s.p.a. sita in Chieti Scalo (zona Mad. delle Piane ), Viale Unità d’Italia n.33 , ovvero della ricevuta del bonifico bancario effettuato a favore del COMUNE di CHIETI, Servizio di Tesoreria- UBI Banca s.p.a. – Codice IBAN  IT40Z0311115500000000001174;

– mediante fidejussione bancaria o polizza fidejussoria rilasciata da impresa di assicurazione debitamente autorizzata all’esercizio del ramo cauzioni. Dette fideiussioni o polizze fidejussorie devono prevedere espressamente la rinuncia al beneficio della preventiva escussione del debitore principale, la rinuncia all’eccezione di cui all’articolo 1957, secondo comma, del codice civile, nonché l’operatività della garanzia medesima entro quindici giorni, a semplice richiesta scritta della stazione appaltante e devono avere una durata non inferiore a 180 gg.

PROCEDURA DI AGGIUDICAZIONE

La gara si svolgerà in seduta pubblica e avrà luogo presso l’Ufficio Patrimonio e Demanio, in data 31.10.2019 ore 10.00

All’espletamento delle procedure di gara provvederà un’apposita Commissione nominata secondo le modalità del Regolamento comunale per la vendita di beni immobili. La Commissione di gara, valutate le offerte, procederà, ove ne ricorrano i presupposti, all’aggiudicazione provvisoria per singolo lotto. All’aggiudicazione definitiva – ad espletamento delle procedure relative all’eventuale esercizio del diritto di prelazione e dei controlli di legge – provvederà il Dirigente del Servizio Patrimonio.

Se non verranno presentate offerte regolari la gara sarà dichiarata deserta. Se non verranno presentate offerte limitatamente ad un lotto, lo stesso sarà dichiarato deserto.

ELENCO  IMMOBILI IN VENDITA E PREZZO A BASE  DELLE  OFFERTE

LOTTO RIFERIMENTI CATASTALI PIANO, MQ E CATEGORIA VALORE A BASE DELLE OFFERTE (euro) STATO E TIPO
N. 1: Immobile “Ex Maccarone”, Via S. Camillo De Lellis n. 73 Fg. 48, p.lla 167 Cat. A/3, mq 250. Vani 11,5. Piano T e I, con annessa corte pertinenziale di mq 1.104 430.312.00 libero
N. 2: Ex scuola rurale di Villa Obletter (Ex Centro di cottura) Fg. 10, p.lla  4059 Cat. D8 Mq 315 (edifico) Mq 885 (esterno) 315.000,00 libero
N. 3: Ex scuola rurale Primavilla Fg. 6, p.lla  4062 Cat. B/5 Consistenza 504 mcubi 163.800,00 libero al momento della vendita
N. 4: Ex Centro geriatrico di Via Madonna della Misericordia Fg. 34, p.lla  4159 Cat. B5 Mq 179 100.000,00 Libero
N. 5: Ex scuola rurale Contrada Vacrone Fg. 9, p.lla  4030 Cat. B5 Mq 275. Piano terra 300.000,00 libero al momento della vendita
N. 6: P.za V. Emanuele II n. 5 Fg. 35, p.lla  4048 ex p.lla 354 sub 11 Cat. A/5 mq 65, piano I, vani 4,5 104.000,00 Affittato civile abitazione con diritto prelazione
N. 7: P.za V. Emanuele II n. 5 Fg. 35, p.lla  4048 ex p.lla 354 sub 39 Cat. A/5 mq 40,  vani 3 64.000,00 Affittato civile abitazione con diritto prelazione
N. 8: Via C. Forlanini n. 209 Fg. 57, p.lla  328 sub 2 Cat. A/3 mq 108,  vani 5 108.000,00  
N. 9: Via C. Forlanini n. 209 Fg. 57, p.lla  328 sub 3 Cat. A/3 mq 108,  vani 5,5 108.000,00  
N. 10: Via Cesare De Lollis n. 34 Fg. 35, p.lla  505 sub 40 Cat. A/3 Mq 135, vani 6,5 202.500,00  
N. 11: Supportico educandato n. 32 Fg. 35, p.lla  403 sub 2 Cat. A/5 Mq 60 90.000,00  
N. 12: Largo dei Carbonari n. 11 Fg. 35, p.lla  899 sub 3 Cat. A/2 Vani 3 40.000,00 Affittato con diritto prelazione
N. 13: Largo dei Carbonari n. 14 Fg. 35, p.lla  899 sub 6 Cat. A/5 Vani 2,5 40.000,00 Affittato con diritto prelazione
N. 14: Corso Marrucino n. 4/6 Fg. 35, p.lla  324 sub 16   Fg. 35, p.lla  324 sub 17 Cat. C1 Mq 63, piano T-1 129.465,00     33.908,00 Libero     Mq complessivi 80
N. 15: Corso Marrucino n. 2               Via Arniense n. 149 Fg. 35, p.lla  324 sub 15 Fg. 35, p.lla  324 sub 20 Cat. C1 Mq 31, piano T 130.000,00 Negozio locato   Mq complessivi 44
N. 16: Via Pollione n. 26 Fg. 35, p.lla  350 sub 4 Cat. C/1 Mq 18, piano T 40.278,00 Negozio libero
N. 17: Via Pollione n. 28 Fg. 35, p.lla  350 sub 5 Cat. C/1 Mq 19, piano T 43.155,00 Negozio libero
N. 18: Piazzale S. Anna (Via Albanese) n. 69 Fg. 37, p.lla  53 sub 1 Cat. A/4 Mq 48, piano T, vani 1,5 38.400,00 Appartamento locato
N. 19: Teate Center (ARTA) Fg. 47, p.lla  4078 sub 76 Ex scuola   223.20,00 Area consolidata
N. 20: Via Tiro a segno Fg. 36, p.lla  543 sub 22 mq 10 Immobile   7.500,00 Area consolidata
N. 21: Villaggio Cassa edile (asilo nido) Fg. 26, p.lla  697 sub 2 Asilo nido   245.300,00 Area consolidata per residenza. locato
N. 22: Ex Eden (Via De Lollis) Fg. 35, p.lla  4072 sub 42 Ex cinema   720.000,00 Centro storico
N. 23: Via Pescasseroli Fg. 26, p.lla  749 sub 42 Deposito/magazzino   45.000,00 Area residuale
N. 24: Via Pescasseroli Fg. 26, p.lla  750 Deposito/magazzino   45.000,00 Area residuale
N. 25: Via Pescasseroli Fg. 26, p.lla  751 Deposito/magazzino   45.000,00 Area residuale
N. 26: Via Pescasseroli Fg. 26, p.lla  752 Deposito/magazzino   45.000,00 Area residuale
N. 27: Via Pescasseroli Fg. 26, p.lla  753 Deposito/magazzino   45.000,00 Area residuale
N. 28: Via dei Tintori Fg. 35, p.lla  71 sub 1 Appartamento ad uso residenziale 78.300,00 Centro storico
N. 29: Via dei Tintori Fg. 35, p.lla  159 sub 6 Appartamento ad uso residenziale, con corte. Mq 116 140.000,00 Centro storico
N. 30: Via dei Tintori Fg. 35, p.lla  161 sub 3 Appartamento ad uso residenziale 76.500,00 Centro storico
N. 31: Via dei Tintori Fg. 35, sub 4 Appartamento ad uso residenziale 76.500,00 Centro storico
N. 32: Via Salomone. Ex Ufficio igiene Fg. 30, p.lla 643 sub 19 Ex ufficio pubblico 389.400,00 Zona di completamento
N. 33: Via Salomone. Ex appartamento segretario comunale Fg. 30, p.lla 643 sub 18 Appartamento ad uso residenziale 212.100,00 Zona di completamento
N. 34: Scuola rurale Brecciarola bivio Fg. 52, p.lla 221 sub 2 Ex scuola 226.800,00 Zona di completamento (Locato ENS)
N. 35: Centro sociale San Martino Fg. 13, p.lla 287 subb 1 e 2 Ex scuola 141.300,00 Area consolidata per residenza
N. 36: Centro sociale Madonna del Freddo Fg. 31, p.lla 190 Ex scuola 230.400,00 Zona agricola
N. 37: Centro sociale Madonna degli Angeli Fg. 34, p.lla 155 Ex scuola 248.000,00 Zona di completamento