CONDIVIDI

Ieri mattina, la Polizia di Stato ha ricevuto la segnalazione di alcune persone che, nella centralissima via N. Fabrizi,  lamentavano la presenza di un molestatore intento a masturbarsi all’interno di un condominio, mostrando i genitali da una finestra.

Gli agenti della Squadra Volante, dopo essere entrati nel palazzo, hanno sorpreso l’uomo, A.T., 32enne cittadino bulgaro incensurato, mentre si trovava ancora al sesto piano del palazzo residenziale. Lo stesso, vestito in modo distinto, con indosso un lungo soprabito chiaro, non ha dato spiegazioni circa la sua presenza in quel posto. Trovato in possesso di 1 grammo di marijuana, è stato sanzionato per la detenzione ad uso personale di droga.

Ulteriori accertamenti, ed in particolare la visione del filmato della telecamera esterna di un appartamento che lo aveva ripreso in modo inequivocabile, hanno consentito di riscontrare appieno la segnalazione:  l’uomo, arrivato  al sesto piano del palazzo, è salito in piedi sulla ringhiera della scalinata interna posta davanti alla finestra aperta ed ha iniziato a masturbarsi guardando la via sottostante, in modo da rendersi visibile.

Nei suoi confronti è stata ravvisata la violazione di atti osceni in luogo pubblico, illecito depenalizzato che attualmente prevede la sanzione amministrativa da 5 a 30.000 euro.

Ulteriori accertamenti in corso per verificare se l’uomo in questione è stato altresì l’autore di alcuni recenti episodi di molestie avvenuti in luoghi pubblici ed in circostanze simili.