CONDIVIDI

Mercoledì 6 novembre2019, l’edizione 2019 di Jazz ‘n Fall prosegue con il concerto del Linda May Han Oh Quintet – formazione composta da Linda May Han Oh al contrabbasso, Will Vinson ai sassofoni, Fabian Almazan al pianoforte, Matthew Stevens alla chitarra e Eric Doob alla batteria. Il quintetto presenta i brani contenuti in “Aventurine“, il nuovo lavoro pubblicato dalla contrabbassista per Biophilia Records.

Una delle figure più interessanti del panorama jazzistico internazionale presenta la sua musica creativa e sempre in evoluzione: i brani di Linda May Han Oh riflettono, infatti, una visione moderna del jazz, una musica aperta al dialogo con altri contesti musicali e alla sintesi tra scrittura e improvvisazione. Un talento di grande spessore che si esprime sia nei lavori a proprio nome che al fianco di grandi stelle del jazz attuale come Pat Metheny e Dave Douglas.

Jazz ‘n Fall 2019 è una rassegna organizzata dalla Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” e si svolge all’interno del cartellone musicale del sodalizio pescarese.

Il concerto si terrà al Teatro Massimo di Pescara, alle ore 21. Il prezzo del biglietto di ingresso al singolo concerto è di 20 euro.

La musica di Linda May Han Oh è solida e senza compromessi e raccoglie il testimone dalle vicende più recenti del jazz per offrire una sintesi e un contributo personale alla scena jazzistica odierna. Una musica dalla visione ampia, concreta e coerente, dove trovano spazio il mondo classico – nei brani di “Aventurine“, è presente anche un quartetto d’archi – e le pulsioni delle avanguardie, la storia del jazz e le tensioni contemporanee.

La figura artistica della contrabbassista racconta molto bene il percorso jazzistico delle nuove generazioni. Una sintesi tra riferimenti provenienti da contesti diversi e continuamente rimessi in gioco. È quanto emerge dai suoi lavori più recenti – Walk against the wind del 2017 e Aventurine, pubblicato quest’anno – e lo rivela la sua presenza al fianco di musicisti di altissimo livello, come ad esempio Pat Metheny e Dave Douglas.

Anche nell’edizione 2019, Jazz ‘n Fall rinnova il senso dato a questa nuova stagione della rassegna, un ponte, cioè, tra quanto prodotto da musicisti esperti, stimati e diventati grazie alle incisioni e alle esperienze dei veri e propri capiscuola, e i talenti delle nuove generazioni. Una staffetta tra generazioni e stili espressivi, tra intenzioni, riferimenti e provenienze geografiche. Raccogliere – e sviluppare secondo coordinate diverse – l’idea di una musica capace di sfuggire alle definizioni più stringenti per ritrovare le radici comuni nella condivisione e nell’improvvisazione: un approccio creativo e libero da troppi schemi precostituiti per dialogare con il mondo e raccontarne l’attualità.

“New Bottle, Old Wine” è il motto scelto dal Direttore Artistico Lucio Fumo alla ripartenza di Jazz ‘n Fall: è un modo per sottolineare proprio questo significato intimo. Ed è il senso del percorso che prende le mosse dal Cross Currents Trio – progetto che unisce tre personalità importanti come Dave Holland, Zakir Hussain e Chris Potter – e arriva al nuovo lavoro della contrabbassista Linda May Han Oh, passando attraverso esperienze più vicine alle tradizioni del jazz come il piano solo di un Maestro di questo formato quale è Kenny Barron e il fluido organ trio di Daniele Cordisco.
Jazz ‘n Fall  si conclude lunedì 11 novembre con un doppio concerto: sul palco del Teatro Massimo si esibiranno Kenny Barron in piano solo e il Daniele Cordisco Organ Trio feat Pat Bianchi, formato da Daniele Cordisco alla chitarra, Pat Bianchi all’organo Hammond e Giovanni Campanella alla batteria.

Venerdì 8 novembre, al Teatro Circus di Pescara, il cartellone musicale della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” presenta il primo progetto speciale della stagione: l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Luisa D’Annunzio” di Pescara, diretta da Andrea Di Mele, eseguirà la Sinfonia n. 1 in Re maggiore “Il Titano” di Gustav Mahler.

La stagione artistica della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” sarà accompagnata dal supporto del Main Partner Fondazione PescarAbruzzo e dell’Istituto Acustico Maico.

Nella sezione “Press Office” del sito della Società del Teatro e della Musica “Luigi Barbara” (socteatromusica.it/press-area) sono disponibili tutte le foto in alta risoluzione degli artisti presenti nel cartellone.