CONDIVIDI

Dopo aver più volte punzecchiato l’attuale giunta per un lentissimo avvio di lavori di manutenzione strade in molte zone della città, lavori già approvati dalla precedente Amministrazione, oggi denuncio che a carico di questa amministrazione compete solo il controllo e la regolare esecuzione delle opere pensate, progettate, finanziate e appaltate dalla precedente giunta di centro sinistra ma ahimè devo sottolineare come questo non avviene.

E’ necessario segnalare l’inadeguatezza e pericolosità di alcuni interventi realizzati: come nel caso di Via Stradonetto dove il rifacimento del manto stradale presenta già alcune buche nonostante sia stato terminato solo lunedì, 9 dicembre, ma sopratutto in più punti già si registra lo sfaldamento del conglomerato di usura.

A distanza di poche settimane dalla fine dei lavori, che dovevano essere duraturi, evidenzio lo stato di una sede stradale molto carente e pericolosa. Il fondo è talmente sdrucciolevole che non garantisce aderenza dei veicoli e, soprattutto, ai motocicli e alle biciclette che vi transitano.

Chiedo, pertanto, se è stato effettuato il collaudo dei lavori e sollecito una

diffida alla ditta per eseguire un nuovo intervento a regola d’arte prima ancora che sia effettuata la segnaletica.

Ad una amministrazione brava ad impossessarsi di meriti altrui è il minimo chiedere il controllo dei lavori che vengono finanziati con i fondi dei contribuenti.

Per questo invito il Sindaco Masci e l’Assessore Mascia ad uscire da palazzo di città per effettuare un sopralluogo in via Stradonetto e a comunicare come intendono procedere per la sistemazione della strada.

CONDIVIDI