CONDIVIDI

“Il sovraffollamento dell’ospedale civile Santo Spirito è un problema che si ripete ciclicamente e che deve essere affrontato per arrivare ad una soluzione, o comunque lavorare affinché non si ripetano situazioni come quelle che si stanno vivendo in queste ore”. Così il capogruppo dell’Udc al Comune di Pescara Massimiliano Pignoli che nei mesi estivi aveva già visitato il Santo Spirito con il sindaco e l’assessore Di Nisio. “Ho già contattato il Direttore Sanitario e martedì per questo mi recherò per un sopralluogo nei reparti di Geriatria e di Medicina, assieme all’assessore in Giunta dell’Udc che ha le deleghe alla Terza Età e all’Ascolto del Disagio Sociale per toccare con mano e verificare quelle che sono le reali problematiche che si stanno verificando, come riferito anche dalle cronache giornalistiche, in particolare in alcuni reparti ospedalieri dove si trovano dei ricoverati in sovrannumero rispetto ai posti disponibili. Abbiamo è vero in questi giorni il picco massimo di influenza ed è conseguente un aumento dei ricoveri e degli accessi nel pronto soccorso, ma quando poi si arriva a disagi, come è accaduto in questi giorni, e chiaro che è giusto intervenire. Ho ricevuto lamentele di alcuni cittadini ed è per questo che ho deciso, assieme all’assessore Di Nisio di esercitare da consigliere comunale la funzione ispettiva e di verificare di persona come stanno le cose, e poi eventualmente chiedere anche la convocazione della Commissione Sanità comunale, per portare in Consiglio Comunale i problemi di sovraffollamento del Santo Spirito che rischiano di diventare una consuetudine”.