CONDIVIDI

Boccata di ossigeno per l’economia abruzzese per affrontare la crisi.   La giunta semplifica i controlli, potente iniezione di liquidità per le imprese.  fino a 100 milioni di pagamenti sbloccati, ossigeno puro per l’economia abruzzese.La giunta regionale, riunitasi oggi a Palazzo Silone a L’Aquila, infatti, ha approvato una delibera, su proposta del presidente Marsilio, con la quale si modificano le procedure dei “controlli di primo livello” nell’erogazione dei fondi FSC 2007-13 e 2014-20.
La semplificazione prevista (e valida per tutto il periodo dell’emergenza) consentirà di immettere liquidità nel sistema economico regionale, pur nella correttezza e regolarità delle spese finanziate. I controlli, in questa fase emergenziale, verranno fatti a posteriori, mentre alle imprese verranno liquidati subito gli importi dovuti.
“Si tratta di effettuare pagamenti a fronte di opere e forniture rese per una cifra che può arrivare anche a 100 milioni di euro – ha dichiarato il presidente Marsilio – fatte le debite proporzioni, è come se lo Stato sbloccasse quattro o cinque miliardi di pagamenti alle imprese. Per l’economia abruzzese si tratta di una poderosa iniezione di liquidità, che aiuterà le imprese ad affrontare la crisi e ad andare avanti”. 

CONDIVIDI