CONDIVIDI

Il Consiglio Direttivo di Diritti Diretti, la onlus fondata dall’indimenticata Simona Petaccia, ha deciso di dare il proprio contributo nella lotta all’epidemia di Covid 19 donando una fornitura completa di dispositivi di protezione individuale all’Ospedale di Chieti.

La onlus era impegnata nell’organizzazione di altre attività che avrebbero visto la luce nei mesi a venire ma, avendo dovuto cancellare tutte le iniziative in cantiere a causa dell’emergenza Coronavirus, ha deciso di dirottare i fondi, inizialmente destinati a questi progetti, per l’acquisto di questi indispensabili presidi sanitari, per ribadire il profondo radicamento della onlus nel territorio, come era nella visione di Simona. In questo modo Diritti Diretti vuole anche dimostrare il proprio sostegno e la propria gratitudine a tutto il personale sanitario che in queste settimane, a Chieti come in tutta l’Italia, sta dando una straordinaria prova di dedizione e abnegazione professionale e umana, mettendo ogni giorno a rischio la propria salute e la propria vita per il bene della collettività.

I presidi, donati in quantità tale da soddisfare il fabbisogno di un intero reparto, sono stati acquistati oltre un mese fa presso aziende italiane specializzate nella fornitura di materiale sanitario, ma i tempi per la consegna sono stati molto lunghi a causa dell’enorme richiesta a livello internazionale. La donazione vuole inoltre essere un commosso tributo alla memoria di Elisa ed Elio, i genitori di Simona, già membri del Consiglio Direttivo dell’associazione, purtroppo entrambi deceduti di recente, a pochi giorni di distanza l’uno dall’altra, proprio a causa del Covid 19.

CONDIVIDI