CONDIVIDI

Il Comune di Spoltore ha regolamentato con un’apposita ordinanza le fasce orarie e i giorni della settimana per le aperture post-lockdown. L’idea è di consentire di lavorare il più possibile, con l’opportunità di restare aperti la domenica anche per parrucchieri ed estetiste, e un ritorno alla normalità per pub e ristoranti che possono restare aperti ai clienti fino all’1 di notte (viene data poi un’ora di tempo ai gestori, dunque entro le 2, per la chiusura). Bar, pizzerie al taglio, gelaterie, pasticcerie possono lavorare tutti i giorni dalle 5.00 alle 24.00. Ristoranti, pizzerie, trattorie, birrerie, pub, enoteche dalle 7.00 all’1.00. Attività di commercio ambulante itinerante al dettaglio su aree pubbliche per alimenti e bevande sono consentite tutti i giorni dalle 7.00 alle 24.00, così come le altre attività commerciali al dettaglio. Dalle 7.00 alle 21 è la fascia oraria per acconciatori ed estetiste e per tutte le attività artigianali non le quali non ci sono previsioni specifiche. Restano ovviamente le regole da rispettare per evitare i contagi, in base alle linee guida più volte ricordate in questi giorni. Le principali sono: il mantenimento della distanza di un metro tra le persone, l’obbligo di indossare la mascherina nei locali, il divieto di uscire per chi ha la febbre oltre i 37,5 c°, garantire la disponibilità di prodotti igienizzanti per disinfettare le mani.

CONDIVIDI