CONDIVIDI

Inaugurata oggi, venerdì 26 giugno, alle ore 11.00, presso il Presidio Ospedaliero Santo Spirito di Pescara, piano terra – ingresso ambulanze, l’opera dell’artista di fama internazionale, Millo,”Il cuore sopra tutto / The heartaboveall” (146,5 x 162 cm).

Realizzata durante il lockdown, contestualmente ad un crowfunding internazionale con il quale Millo ha raccolto, in una settimana, 21.347,91euro per l’Ospedale di Pescara, l’opera, anch’essa oggetto di donazione, sarà presentata alla Stampa e inaugurata alla presenza del Direttore Generale f.f. della ASL di Pescara, dott. Antonio Caponetti, del Direttore Amministrativo, dott. Paolo Zappalà, del dott. Valterio Fortunato e del dott. Federico De Nicola, rispettivamente Direttore Sanitario e Direttore Amministrativo del Presidio Ospedaliero, del dott. Giustino Parruti, Direttore dell’UOC Malattie Infettive, e dell’ing. Antonio Busich, Direttore dell’UOC Servizi Tecnici e Manutentivi della Asl di Pescara.

Il crowfunding e l’opera

Donata all’Ospedale di Pescara, la genesi dell’opera è strettamente connessa alla fase più drammatica della pandemia di COVID-19: quando non ancora si parlava del Covid Hospital di Pescara, quando il numero dei contagiati e dei ricoveratinella terapia intensiva dell’Ospedale di Pescara saliva vorticosamente, quando l’artista era costretto in casa dal lockdown che ha comportato un improvviso fermo di tutte le commissioni e dei progetti in corso.Nel momento più cruciale dell’emergenza, il 25 marzo, Francesco Camillo Giorgino, in arte Millo, avvia unaraccolta fondi per far fronte all’emergenza Covid 19 da devolvere a favore dell’ospedale civile Santo Spirito di Pescaralanciando un crowfunding internazionale sulla piattaforma GoFundMe.

Accompagna il crowfunding con queste parole:

“Da molti anni vivo in Abruzzo, regione in cui ho costruito la mia carriera e la mia vita.

In questo momento particolare, sento che la mia regione ha bisogno del mio aiuto e dell’aiuto degli altri per poter superare l’emergenza sanitaria.

Noi tutti possiamo fare qualcosa e possiamo supportare concretamente i nostri medici e i nostri reparti di rianimazione!

Per questo motivo ho deciso di aiutare l’Azienda sanitaria di Pescara e nello specifico l’ospedale Santo Spirito che sta combattendo senza sosta dall’inizio dell’emergenza.

Occorrono attrezzature, materiale medico e dispositivi di sicurezza individuale.

Anche una piccola donazione può fare la differenza.

I fondi raccolti saranno direttamente devoluti all’ospedale per il rafforzamento della terapia intensiva”

In una sola settimana raccoglie la cifra di euro 21.347,91, devoluta all’Ospedale tramite bonifico bancario, e contestualmente, il 26 marzo, inizia a realizzare, in diretta Facebook, ovvero in “live painting”, l’opera “Il cuore sopra tutto / The heartaboveall”. Dichiarando pubblicamente che verrà donata, anch’essa, all’Ospedale di Pescara, inizia ad eseguirla sotto gli occhi di tutti coloro che, numerosi, quotidianamente si connettono alla pagina Facebook dell’artista. Coloro che conoscono e che seguono Millo sui social hanno avuto modo di sostenere la causa a favore dell’Ospedale, di incoraggiarla e di seguire passo dopo passo la genesi e la realizzazione dell’opera, fino alle ultime pennellate. Millo si avvaledel suo talento e veicola il messaggio tramite i suoi canali social utilizzando di fatto la comunicazione per costruire un’identità condivisa e per affermare la necessità di sollecitare la comunità a collaborare, fornendo ad essa continuo supporto e stimolo. In linea con lo stile dell’artista, fatto di pennellate fugaci in bianco e nero, denso di richiami al fumetto e all’illustrazione, dominato da una personale lettura della città e dell’ambiente urbano, in“Il cuore sopra tutto / The heartaboveall”spicca il rosso del cuore assemblato da due fanciulli con i frammenti delle architetture della città, cui solo i bambini possono dare nuova forma e rivestire con pennellate di acceso colore. Un cuore che nasce,tramite le pure mani dell’infanzia, da una città che appare destabilizzata,e che nascendo da essa la rinnova e la domina, divenendone centro visivo ed emotivo. Un cuore pulsante, come quello dell’artista Millo, che mette al servizio del bene della collettività la sua sensibilità ed il suo talento, per gratuitamente, donare.