CONDIVIDI

Ancora una vetrina di assoluto prestigio per il giornalista Stanislao Liberatore, il cui nome figura tra quelli dei sei finalisti della 52.ma Edizione del Premio Letterario Nazionale Rhegium Julii. La commissione esaminatrice della Sezione racconto inedito intitolata a Emilio Argiroffi ha scelto di premiare la validità dell’inchiesta storico-giornalistica firmata da Liberatore dal titolo “Giulia Minore, la figlia segreta di Ovidio”, ricerca la cui valenza potrebbe aprire un nuovo e interessante capitolo per la possibile soluzione del mistero ancora oggi non risolto relativo all’error ovidiano che, secondo le fonti, ha condannato il cantore elegiaco nativo di Sulmona alla dolorosa  relegatio di Tomi. Il lavoro dello scrittore teatino è stato selezionato dalla giuria presieduta dal Prof. Franco Cernuto e composta dalle docenti Maria Rosa FaldutoTeresa ScordinoRosaria Surace e Ilda Tripodi e incluso nella rosa dei sei migliori racconti tematici inviati da ogni parte d’Italia. Il vincitore assoluto sarà proclamato nel corso di una cerimonia che si svolgerà presso il Circolo Tennis “Rocco Polimeni” di Reggio Calabria, lunedì 31 agosto alle ore 21 alla presenza del sindaco e delle autorità istituzionali reggine.

CONDIVIDI