CONDIVIDI

Hanno concluso la loro esperienza i giovani ammessi a partecipare al progetto “Col sorriso e con il cuore” realizzato dall’associazione “Domenico Allegrino” Odv nell’ambito del bando pubblicato dal Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. I ragazzi, di età compresa tra i 18 e 28 anni, hanno partecipato per un anno alle attività dell’associazione e, in particolare, a quelle organizzate nel Poliambulatorio di via Alento, dove vengono accolte centinaia di persone che non riescono a sostenere il costo delle cure mediche a causa delle difficili condizioni economiche in cui versano. Nel corso di una breve cerimonia di saluto, i giovani hanno ricevuto da Antonella Allegrino, fondatrice dell’associazione e coordinatrice del progetto, un attestato di partecipazione e il saluto dei volontari e degli operatori.

“Abbiamo fatto un pezzo di strada insieme e spero che questa esperienza vi sia servita per aprirvi alla vita degli altri – ha sottolineato  Antonella Allegrino – Avete incontrato ogni giorno persone vulnerabili e sole, già in carico o nuovi utenti del Poliambulatorio, e numerosi over 65 che partecipano ai progetti sociali realizzati dalla nostra associazione. Vi siete impegnati in attività di ascolto, vicinanza e sostegno, soprattutto verso coloro che hanno riportato conseguenze a causa del Covid. Questi incontri cambiano la vita, formano, fanno crescere e rendono più responsabili. Mi auguro che l’esperienza fatta nel Servizio civile universale sia solo il primo passo di un percorso personale e professionale all’insegna della positività e dell’equilibrio”.

“Mi sono diplomato due anni fa e non sapevo che strada intraprendere – ha spiegato Andrea Natale, 20 anni – Una scelta universitaria mi è sembrata avventata. Mi sono preso un anno di pausa per capire le mie preferenze. Con il servizio civile ho fatto esperienza nel Poliambulatorio dove ho scoperto realtà difficili che non pensavo essere così vicine. Mi ha coinvolto molto operare nell’ambito sanitario. Ho compreso che il gesto di far star meglio qualcuno mi restituisce tanto”. 

Il progetto “Col sorriso e con il cuore” è stato ideato per rispondere ai bisogni delle persone vulnerabili, già in carico o nuovi utenti del Poliambulatorio. Ciò è avvenuto attraverso iniziative che hanno contribuito a migliorare lo stato di salute fisica e la condizione psicologica.

Il progetto ha consentito ad anziani e adulti over 50, che hanno difficoltà nell’accesso ai servizi sanitari, di usufruire gratuitamente nel Poliambulatorio di prestazioni riferite a patologie collegate a ipertensione e problemi cardiaci. L’iniziativa ha coinvolto anche persone con disturbi dell’alimentazione che hanno seguito un percorso di sostegno. Con gli anziani è stata attuata anche una campagna di di prevenzione affinché siano in grado di cogliere i campanelli di allarme di eventuali problemi cardiaci e di malattie tipiche della terza età. Gli altri progetti con cui l’Associazione “Domenico Allegrino” ha partecipato ai bandi del Servizio Civile sono “La salute è per tutti” (2017) e “Mente senza fissa dimora”(2018).

I ragazzi che hanno concluso il servizio civile sono: Martina Melchiorri, Simona Italiano, Chiara Fusco, Andrea Natale, Mauro Millico, Sara Santorsola e Lorenzo Valori.

CONDIVIDI