CONDIVIDI

I servizi educativi per l’infanzia sono stati al centro di una serie di controlli svolti dai Carabinieri del NAS di Pescara. Ispezionati n. 8 nidi d’infanzia nel capoluogo Adriatico: i Carabinieri hanno documentato, in alcuni casi, precarie condizioni igienico-sanitarie dei locali, assenza di Certificazione Verde Covid 19 per i lavoratori e inadeguatezza dei protocolli anticovid adottati. Nei confronti di una struttura, interessata da importanti criticità igienico sanitarie e priva di autorizzazione, è intervenuto il provvedimento di immediata cessazione dell’attività da parte del Comune. La responsabile è stata segnalata alle Autorità Sanitaria, Amministrativa e Giudiziaria.
In una delle strutture ispezionate i NAS hanno rilevato criticità nei protocolli anticontagio, motivo per il quale al responsabile è stata contestata la sanzione amministrativa di euro 400,00. Nel corso di un’altra ispezione, invece, i militari hanno identificato un’operatrice priva di green pass. Alla stessa è stata notificata una sanzione pari a euro 600,00. Alla responsabile dell’attività, invece, è stata contestata la sanzione per omesso controllo.

CONDIVIDI