CONDIVIDI

Questa mattina, con la visita al liceo classico “G. D’Annunzio” di Pescara ho continuato gli incontri istituzionali e di ricognizione che, in qualità di presidente della Provincia, sto facendo presso le scuole su cui ha competenza l’ente che rappresento.Accompagnato dal funzionario tecnico della provincia ing. Raffaella Paolini, ho incontrato la dirigente scolastica Antonella Sanvitale e gli studenti rappresentanti d’istituto. Abbiamo constatato come questa storica istituzione abbia bisogno sia di interventi di piccola manutenzione e dall’altra, soprattutto, di opere nella parte esterna che possano dare ai ragazzi ulteriori spazi per svolgervi attività sportive.Ma la necessità più grande e impellente è legata al fatto che bisognerà reperire spazi adeguati per i nuovi iscritti del prossimo anno scolastico. Le preiscrizioni appena concluse, che servono alla scuola per definire con anticipo l’organico dei docenti, hanno infatti fatto registrare un numero di nuovi alunni che sarà superiore almeno di 130 unità a quelli dell’anno scorso.La scuola compirà un secolo di vita nel 2024 e la sua sede fu realizzata insieme alle altre opere pubbliche edificate all’indomani della nascita della Provincia di Pescara, nel 1927. Anche per queste ragioni, molto importanti dal punto di vista storico e identitario nel nostro territorio, dato che ancor oggi esso è l’unico liceo classico della provincia, ce ne prenderemo cura per quanto riguarda gli interventi da fare e cercheremo di risolvere il problema dei nuovi spazi da reperire.