CONDIVIDI

Il progetto di educazione stradale “Tutti al Parco” chiude il suo percorso con un bilancio sicuramente positivo. Ieri mattina si è svolto infatti l’evento conclusivo dell’attività che ha coinvolto i bambini della scuola paritaria il Nido D’Oro  (Polo d’infanzia 0-6 anni) durante l’anno scolastico che si avvia alla conclusione. Un’esperienza finalizzata anche alla riqualificazione di un parco pubblico della periferia pescarese (quartiere Fontanelle).

<L’amministrazione comunale di Pescara ha sostenuto con entusiasmo questa iniziativa – ha detto l’assessore alla Pubblica istruzione Gianni Santilli, presente con il consigliere Cristian Orta – che ha avuto l’obiettivo di informare i bambini sul rispetto delle regole di base della sicurezza stradale. Sono convinto che già a quell’età sia fondamentale che i minori facciano proprie quelle sane abitudini che da adulti li rendano più consapevoli su un tema così delicato>.  Durante le uscite dei bambini, le insegnanti si sono prodigate per coinvolgere i minori in attività ludico-motorie mirate, come nel caso dell’allestimento di un percorso che ha simulato la strada e i segnali da rispettare o come nei racconti di storie riguardanti l’educazione stradale. L’amministrazione dal canto suo durante il progetto  ha reso il parco pubblico della Serenità,  che ha accolto i bambini, accogliente e fruibile; mentre gli agenti della Polizia Municipale hanno garantito la necessaria vigilanza.

Il messaggio trasmesso ai bambini è quello della strada come bene culturale e sociale di cui tutti dobbiamo fruire e godere come terreno di relazione ma che presenta nel contempo rischi e pericoli che possiamo limitare solo con corrette forme di comportamento.  

<Ringrazio il gestore della scuola Annarita Pergolari – ha concluso l’assessore Santilli  – le insegnanti e le famiglie che hanno compreso la bontà pedagogica di questa iniziativa all’aperto. Soprattutto ringrazio e abbraccio tutti i bambini>.

CONDIVIDI