CONDIVIDI

Mercoledi 6 luglio partirà a la seconda edizione di Racconti d’Estate, una delle tappe del MARAMEO festival interregionale del Teatro per Ragazzi, con la direzione artistica di Benedetto Zenone, fondatore della Festa internazionale degli gnomi. La rassegna sarà aperta alle 21 in piazza dei Pini con la rappresentazione a tecnica mista attori/pupazzi “I 3 porcellini” dei “Guardiani dell’Oca”, un viaggio affascinante in un classico della favola. E’ la storia del lupo che cerca di raccontare le sue maldestre avventure alle prese con tre porcellini giocosi e divertenti, in un crescendo di emozioni e colpi di scena. Mercoledi 13 luglio, sempre in piazza dei Pini dove si terranno tutti gli spettacoli con inizio alle ore 21, sarà la volta del “Cuore di pane” a cura del ‘Teatrino dei Fondi’ in cui la maga del pane vive nelle briciole di pane che sono lasciate sulle nostre tavole. La maga racconta delle bellissime storie, con musiche straordinarie.

La storia raccontata dalla maga del pane sarà quella di due sorelle gemelle, una buona e l’altra cattiva. La tecnica utilizzata è attore e opere d’arte. Mercoledi 20 luglio ‘Moby Dick’ a cura dei “Guardiani dell’oca” che annovera tra gli interpreti l’attrice di Silvi Raffaella Mutani. “Chiamatemi Ismaele – dice la protagonista – un po’ di tempo fa non avendo soldi in tasca e nulla di particolare che mi legasse a terra decisi di prendere la via del Mare. È di questa mia avventura che voglio narrarvi, fatta di uomini coraggiosi, di tempeste, strani incontri, misteriose creature marine, capitani coraggiosi”. E’ uno spettacolo a tecnica mista attori e pupazzi. Mercoledi 27 luglio la rassegna si concluderà con “Storie nell’ armadio” a cura della compagnia ‘LaGru’ “. Due attori, spaventati ma curiosi, si avvicinano ad uno strano armadio comparso all’improvviso…che cosa ci sarà dentro? Vecchi costumi teatrali? Polverose parrucche? Mostri, streghe, marmocchi dispettosi, draghi, principi, fate? A causa di un lupo alquanto dispettoso, i due attori sono costretti ad aiutare le misteriose creature… La tecnica utilizzata è teatro d’attore, pupazzi, burattini, coinvolgimento del pubblico.